Home / Editoriali / Interviste (page 59)

Interviste

Via dal pregiudizio, gonfio di violenza/Dalle polveri sottili dell’indifferenza: intervista a Boosta (Subsonica)

fede.jpg

Dopo quasi due anni di silenzio discografico i Subsonica sono ritornati con un album che sa essere una dichiarazione di consapevolezza: L’Eclissi (23 Novembre 2007). Il pensiero, la dimensione intima e relazionale, la storia vengono colti in uno stato di ibernazione. Si annulla l’accadere progressivo. Si vive vorticosamente in un’unica …

Leggi tutto

Sperimentazione punk preservando la forma canzone: intervista ai Drink to me

drink-to-me_1.jpg

L’attenzione che LostHighways sta rivolgendo ai Drink to me si completa con quest’ intervista, realizzata in occasione del live al Jail di Napoli. Dal liceo al debut-album Don’t Panic, Go Organic!, dalle autoproduzioni agli studi londinesi sotto l’egida di Giorgio Pona (tra gli altri) alla produzione artistica e di Andy …

Leggi tutto

Il canto dei grilli come melodia della nostalgia: Intervista a Adam Pierce (Mice Parade)

adampierce3.JPG

Adam Pierce è uno dei polistrumentisti più talentuosi della musica indipendente mondiale. I suoi ultimi lavori (tutti usciti per la FatCat Records), Obrigado Saudade, Bem-Vinda Vontade e Mice Parade sono un distillato di nostalgia che suona città come New York, Rio de Janeiro e Reykjavik in un unico flusso. Nella …

Leggi tutto

Vent’anni di musica indie a 360°: intervista a Marco Milanesio (9cento9)

milanesio0.jpg

LostHighways incontra 9cento9, alias Marco Milanesio, e quindi più di un ventennio di musica indie italiana. Dal 1982 Marco Milanesio è attivo nell’ambiente indipendente ricoprendo diversi ruoli: dal musicista al sound engineer, dalla post-produzione al mixing. In questa avventura ha collaborato con numerosi artisti di diversi stili musicali, dai Perturbazione …

Leggi tutto

Comunicazioni dall’intimo, tra chiaroscuri indie ed echi new wave: intervista agli Stella Diana

stella_diana2.jpg

Dieci brani pop intelligenti, melodici, raffinati, compiuti, emotivi: è quello che vi capiterà di ascoltare in un buon progetto senza strafare, senza velleità particolari. Con umiltà e gusto gli Stella Diana firmano davvero un buon esordio e la Seahorse va a colpire un altro (l’ennesimo) sensibile bersaglio. A pochi mesi …

Leggi tutto

Heartbeat slows down / and my name will be just a sound: intervista ad Enzo Moretto (A Toys Orchestra)

toys01.jpg

Una dovuta premessa! E’ difficile chiedere quando si rimane folgorati: la bellezza colpisce così nel profondo da generare una sorta di appagante intuizione da preservare. L’ascolto di Technicolor Dreams (premio della critica come Migliore Disco Indipendente – P.I.M.I. 2008) equivale ad uno sguardo di bimbo perso nei variopinti colori di …

Leggi tutto