Home / Editoriali / Interviste (page 51)

Interviste

Deviare il folk, deviare ogni genere musicale per creare il proprio stile: Intervista ai Blake/e/e/e

blakeeee_in3

Tra Chicago e Bologna, tra l’alternative folk e la new-wave, tra l’elettronica e l’acustico: la fusione dei suoni come ricerca primaria del mantra universale. Questa è la proposta musicale dei Blake/e/e/e, nati da alcune ceneri dei fu Franklin Delano.  La parola che diventa essenza di significante per una sinergia unica …

Leggi tutto

I miei diari e i mie ricordi vissuti o immaginati in A due: Intervista a Beatrice Antolini

A due è il secondo lavoro in studio di Beatrice Antolini.  Un talento cristallizzato in magnifici chiaroscuri  che definisce una new manner di costruire sensazioni sonore,  attraversando diversi generi pur preservando sempre il ritmo e l’equilibrio. Sbalzi di tempo nella delicatezza di una melodia indimenticabile. Il mondo fatato di Beatrice …

Leggi tutto

Indagine su un gruppo al di sopra di ogni sospetto: intervista a M. Martellotta e T. Colliva (Calibro35)

Chi non ricorda Er Monnezza, il commissario Mark Terzi, il commissario Betti? Sono personaggi entrati nell’immaginario collettivo di chi negli anni 70 si godeva i famosi film poliziotteschi all’italiana. Erano film d’azione, a cavallo tra il poliziesco, il noir, l’horror e lo splatter. I protagonisti erano tutti poliziotti senza macchia, …

Leggi tutto

Il mondo è la patria di chi non ha dimora: intervista a Pieralberto Valli (Santo Barbaro)

A volte ascoltare non basta. È necessario andare oltre. Soffermarsi. Guardare e lasciarsi guardare. Questo sembra proporre il sussurro carico di senso del Santo Barbaro, giovane progetto di Forlì. Il loro progetto, Mare morto, è un’opera corale in cui ciascuno ha contribuito a suo modo, con il proprio strumento artistico, …

Leggi tutto

L’energia della ruota che gira: intervista a David Pollini (Colore Perfetto)

“Bello come quel giorno in cui tu / mi scegliesti in mezzo alla gente”. Ci sono incontri destinati a svanire nel battito d’ali dell’inutilità. Ci sono incontri destinati alla possibilità di dilatare il tempo, stringerlo, infilarlo grammo dopo grammo nell’ingranaggio del legame che impara la via del ritorno, nonostante le …

Leggi tutto

L’attimo in replay dentro il corallo: intervista a Moltheni

*”E scioglie ancora nella sua memoria / Labirinti, allitterazioni, emblemi”. Attimi celesti fatti di volti, parole, nomi, mani, petali, profumi, labbra, silenzi, luoghi. Ricordi del colore dei rubini. Ricordi nel centro remoto del senso. L’alito della velocità sceglie come complice l’oblio. L’azzardo della lentezza sceglie lo spazio dell’anima e scioglie …

Leggi tutto