Home / Recensioni / Album / Midnight Again – …A Toys Orchestra

Midnight Again – …A Toys Orchestra

Copertina - A Toys Orchestra - Midnight AgainSiamo intrappolati in un’eterna mezzanotte tra quello che siamo stati oggi e quello che vorremmo essere domani. Oppure abbiamo vissuto dei sogni, che sembravano eterni, ma come per Cenerentola, avevano sempre una mezzanotte che ci ha riportato indietro alla nostra miseria interiore. Continua il modo originale di raccontare le declinazioni notturne dell’anima  a firma …A Toys Orchestra. Dopo Midnight Talks e Midnight (R)evolution si conclude con Midnight Again la trilogia della mezzanotte, come a sancire l’evoluzione artistica della band rock più talentuosa della Penisola. Sempre presente ma mai ingombrante la presenza dei  Beatles e di Adriano Celentano nel loro mood sonoro. Ma a questo giro ballate come Life starts tomorrow e Midnight Gospel si tingono di cori gospel e di fiati blues. Si rompono gli argini del brit-pop e si approda nei territori di Closing Time di Tom Waits e di Transformer di Lou Reed, strizzando l’occhio a certe soluzioni pop moderne di band contemporanee come i Vampire Weekend o al neo-soul di Michael Kiwanuka. C’è anche spazio per code “filmiche” tra Morricone e Zimmer come in Take me home e Out of control. Out Souls è ipnotica nella scia dell’ultimo Mark Lanegan. La scrittura dei testi di Enzo Moretto è sempre un pugno allo stomaco. Una scrittura alcolica, frutto di un’urgente introspezione notturna  La bellezza di Midnight Again risiede nella sua essenza “analogica”, c’è molta musica “organica” che contribuisce ad ottenere atmosfere uniche… un disco denso di  suoni che ti riscalda come un buon bicchiere di vino rosso che profuma di frutti selvatici. Midnight Again è uno di quei dischi che vale la pena acquistare in vinile per riempirsi l’anima. Tra le poche rock band italiane che possiamo esportare all’estero sono e restano ad essere gli …A Toys Orchestra.

Credits

Label: Santeria – 2024

Line-up: Enzo Moretto (vocals, guitar, piano) – Ilaria D’Angelis (piano, vocal, guitars, synth, bass) – Raffaele Benevento (bass, guitar, vocals), Andrea Perillo (drums).

Tracklist:

01 – Halleluja
02 – Life starts tomorrow
03 – Goodbye day
04 – Take me home
05 – Miss U
06 – Sometimes I Wonder
07 – Whatever We Are
08 – Out Souls
09 – Midnight Gospel
10 – Out of control
11 – Hero
12 – OCD Lullaby
Links:Sito Ufficiale.

Life starts tomorrow – Video

Album – streaming

Ti potrebbe interessare...

SAN113LP_12Dprint_

Niente di nuovo tranne te – Andrea Satta

A quasi dieci anni dall’ultima prova dei Têtes de Bois, Andrea Satta approda al suo …

Leave a Reply