Home / Recensioni / Album / Supergiù – Aulicino

Supergiù – Aulicino

Il naturale movimento delle sensazioni, dei sentimenti, dei giorni, dei luoghi che attraversiamo. Non è approssimativo, né tanto meno incerto Supergiù, disco d’esordio per Aulicino. Piuttosto è un consapevole racconto della variabilità degli eventi e del loro modo di essere interiorizzati: il disco si muove disinvolto tra melodie fresche e arrangiamenti spesso semplici ed efficaci. A pezzi dal taglio più radiofonico come il singolo Tu Paradiso e le seguenti La Nuova Riva, Mi Sono Innamorato, fanno da contraltare brani più introversi in cui la dolcezza del suono veste l’amore cantato nel testo. Continuatore del cantautorato italiano più moderno, Aulicino non trascura una buona attitudine verso un certo lirismo, come dimostrano Lasciati Amare (“Tu giochi luce nella notte/Colori in danza sul gelo/Quando mi guardi ed è mattina con quegli occhi tuoi/Si accende un brivido di fine”), Vado Al Giorno (“Onde di argento si aprono/La luna dipinge una scia/Vado al giorno! Portami via/Tra i venti un po’/Fragili e blu/Le tue ali mi innalzano/Su, nel cielo piangono”), Questa Notte (“Lei brilla in valzer i suoi colori/Come dame d’incanto ai miei pensieri/E lei le presenta come sue figlie a me/Delle vesti spoglie ma di voglie mille”). L’amore è celebrato per tutto il disco: sia inteso come forte trasporto verso la parola e la sua cura, sia come sentimento e spinta a condurre la narrazione. La chiusa di Supergiù è affidata a Fuga, brano unicamente strumentale che in qualche modo ripercorre tutte le atmosfere del disco, da quelle più orientali che gli danno avvio, a quelle più piccole e delicate dei pezzi centrali, fino agli ultimi minuti quasi silenziosi. Un buon cantato cela qualche caduta dal punto di vista dell’originalità della proposta, specie nell’aspetto melodico. Interessante il packaging del disco, in cartonato e particolarmente colorato ad anticipare la natura multiforme di Supergiù.

Credits

Label: Rhea Publishing – Lecenza Bagana Records – 2008

Line-up: Aulicino (voce, chitarra acustica, drum line) – Emilano Bassi (batteria) – Fabrizio Frigni (chitarra) – Matteo Bassi (basso) – Davide Rossi (tastiere) – Ferdinando Mazzuca (basso in track #2) – Fabio Roveroni (chitarre in track #2) – Dario Gentile (tastiere in track #2) – Paolo Quadrato (loop percussion in track #2) – Marco Barusso (chitarre in tracks #3, #5, #7, #8, #12) – Dario Tanghetti (percussioni in tracks #4, #8, #9, shaker in track #10) – Giuseppe Urso (batteria in track #5) – Giuseppe Greco (chitarra acustica in track #5) – Amedeo Bianchi (sax in tracks #9, #12, #13)

Tracklist:

  1. Ov-Est
  2. Tu Paradiso
  3. La Nuova Riva
  4. Sono Innamorato
  5. Tra Le Favole
  6. Lasciati Amare
  7. Vado Al Giorno
  8. Dentro Ogni Uomo
  9. L’Infinito In Un Tratto
  10. Questa Notte
  11. Profumi Nuovi
  12. Sogni Di Rivoluzione
  13. Fuochi Al Blu
  14. Fuga (strumentale)

Links:Sito Ufficiale,MySpace

Ti potrebbe interessare...

Guarino_rec

Io, Tu e le Altre – Francesco Guarino

Francesco Guarino è un cantautore italiano originario di Sassari ma da diversi anni ormai in …

Leave a Reply