Home / Recensioni / Album / Realtà Aumentata – Subsonica

Realtà Aumentata – Subsonica

subsonica_realtà_aumentata_coverQuando ti domandi se ha più senso continuare un progetto come i Subsonica? La risposta la trovi nella tua cifra stilistica, quella che ti ha contraddistinto da quando hai iniziato. Parliamo di quel modo particolare di narrare la realtà che ci circonda attraverso un linguaggio sonoro unico. Nasce Realtà Aumentata, il decimo lavoro in studio dei Subsonica. Un titolo suggestivo e molto ironico verso la realtà “diminuita” che racconta. Una realtà umana contemporanea, che esce dagli anni della pandemia, piena di miseria e disperazione. In mezzo a guerre e cataclismi climatici si rintana in un negazionismo estremo, in una completa dispercezione, fatta di fughe virtuali e isolamento individualista da bolle social. Dal punto di vista del sound  c’è un ritorno a quella sperimentazione elettronica equilibrata che fu di Microchip Emozionale, Terrestre e L’Eclissi. In Realtà aumentata sicuramente emergono i benefici importati dalle esperienze soliste di alcuni membri della band torinese. Le soluzioni elettroniche a base di synth e campionamenti, che avrebbero un senso anche solo strumentali, certamente provengono dai recenti Urban Groovescapes di Max Casacci e dalla serie di Ep Post piano session di Boosta. La vena pop che traspare nel mood liquido di Missili e Droni o nelle atmosfere acustiche di Vitilligine deriva dal Samuel solista. Le perle di questo album sono: il basso ed il piano house di Mattino di luce; le orchestrazioni di Davide Rossi che amplificano le alchimie subsoniche di Universo; i memorabili groove dub di Pugno di Sabbia e Grandine; il testo di Nessuna colpa. Parliamo di undici canzoni con la C maiuscola, esempio di cantautorato moderno perfetto, incernierato su strutture elettro-pop innovative di matrice internazionale. Un prodotto con appeal radiofonico senza la necessità di sminuire la qualità artistica per giungere a tutti. Un grande ritorno di musica “suonata” ed impegnata che ovviamente è stata scartata al recente Sanremo, inseguitore degli ultimi tristi mainstream trend delle discografiche italiane.

Credits

Label: Epic – 2024

Line-up:

Tracklist:

1. Cani Umani
2. Mattino di Luce
3. Pugno di Sabbia
4. Universo
5. Nessuna Colpa
6. Missili e Droni
7. Scoppia la Bolla feat. Willie Peyote, Ensi
8. Africa su Marte
9. Grandine
10. Vitiligine
11. Adagio
Links:Sito Ufficiale.

Album – streaming

Mattino di Luce – Video

Ti potrebbe interessare...

Ceramic Dog

Connection – Ceramic Dog

Ascoltando Battiato cantare di free jazz punk inglese ho sempre pensato che fosse un ossimoro, …

Leave a Reply