Home / Recensioni / Album / Racing The Storm – Emiliana Torrini & The Colorist Orchestra

Racing The Storm – Emiliana Torrini & The Colorist Orchestra

Emiliana Torrini“Home alone and happy / Nothing brings me down”. Non è più a casa da sola Emiliana Torrini, a cantare sottovoce accompagnata dalla sola chitarra acustica la sua tranquilla pace domestica. Dopo l’esperimento dal vivo del 2016, che rileggeva il repertorio della cantautrice italo-islandese, Torrini scrive del nuovo materiale col duo belga The Colorist Orchestra, progetto ambizioso dei due polistrumentisti Aarich Jespers e Kobe Proesmans. Ne vien fuori un album che dilata le strutture pacate e avvolgenti della cantante in una maglia fluttuante di invenzioni sonore e suggestioni immaginifiche. A partire dall’introduzione di Mikos,  degna di una colonna sonora di Yann Tiersen, sofisticata eleganza cinematografica per un arrangiamento che moltiplica i suoni come lo scintillio su una vecchia bottiglia, mentre la voce di Emiliana accarezza e seduce come una Astrud Gilberto che esca dalla sua camera più intima per incontrare le moderne progressioni folk di Joanna Newsom. You Left Me In Bloom presenta uno sviluppo armonico e vocale che tradisce la comune provenienza geografica dell’autrice con Bjork, ma le frecce all’arco di Torrini sono altre, dai quieti sussurri domestici agli epici ricordi della mitologia norrena. Gli stessi evocati da un flauto distante che disegna fumi di incenso all’inizio della tribale Hilton, che sviluppa un tema world music con leggera scioltezza elettronica, tra percussioni etniche, tastiere graffiate e grida secche che piacerebbero a Peter Gabriel, fino a trovare uno scioglilingua ritmicamente sussurrato. Dove porta una morbida ballata di Carole King o Marissa Nadler nel mondo di suoni per orchestra da camera della Penguin Cafè Orchestra, col canto muto di Emiliana a guarnire un ritornello di pace. Non è solo per gli accenni di arpa e le corde delicate della chitarra che Wedding Song riporta ancora a Joanna Newsom, punto di riferimento nella costruzione armonica del brano che si fonda sulla melodia vocale tratta dal folk nordamericano, offrendo la sponda a rivoli di strumenti che si illuminano come lucciole nei campi della prima estate. Right Here, invece, si muove sensuale come un’ombra delineata da una luce che diffonde tepore sulla pelle, mentre Smoke Trails ne è il contraltare dolente, imbastito su una cupa elettricità e celebrato da una voce di laica liturgia. Ed è senz’altro congeniale alla visione della Colorist Orchestra un intermezzo strumentale cinematico come A Scene From A Movie, nonché in linea con l’estetica di un album che sonorizza pellicole immaginarie, scoprendo voci e suoni nascosti nei frame, come i fiati grandiosi che portano l’India e le sue divinità millenarie nel corso sintetico di The Illusion Curse, sintetico eppure umanissimo nelle note che vibrano al respiro di Emiliana. La title track Racing The Storm rispolvera gli archi esotici di un vecchio film d’amore dei primi anni ’60 per raccontare una storia fuori dal tempo, con tocco jazzato, ritornello di balzi armoniosi, ritmico contrabasso, vibrafoni argentei, vocalizzi che svaniscono nei risucchi di suoni al contrario. Lonesome Fears rivela, infine, la sua melodia sul battito di una filastrocca tradizionale che si gonfia in sofferto ululato, squassato da colpi violenti sui tamburi che annunciano una tempesta che incombe, come la croce ne L’ultima tentazione di Cristo, a oscurare il cielo di piombo delle estreme propaggini d’Islanda. Non è più sola Emiliana, ed è ancora felice.
The phones are off the music’s on / Nothing brings me down”.

Credits

Label: Bella Union – 2023

Line-up:
Emiliana Torrini (voce) – Aarich Jespers (batteria, percussioni) – Jeroen Baert (violino) – Kobe Proesmans (batteria, percussioni) – Tim Vandenbergh (basso) – Gerrit Valckenaers (flauto) – Marketa Irglová (piano) – Tamino (chitarra) – Tim Vandenbergh  (basso) – Wim De Busser (piano)

Tracklist:

    1. Mikos
    2. You left me in bloom
    3. Hilton
    4. Dove
    5. Wedding Song
    6. Right Here
    7. Smoke Trails
    8. A Scene From A Movie
    9. The Illusion Curse
    10. Racing The Storm
    11. Lonesome Fears

Link Emiliana Torrini: Sito UfficialeFacebook
Link The Colorist Orchestra: Sito UfficialeFacebook


Ti potrebbe interessare...

MartaDelGrandi Selva

Selva – Marta Del Grandi

Affila le sue armi Marta Del Grandi, due anni dopo l’esordio Until We Fossilize, scommettendo sulla …

Leave a Reply