Home / Recensioni / Album / Due – Maurizio Chi

Due – Maurizio Chi

recensione_mauriziochi-2_img_201611Due è l’album di debutto per Maurizio Chi, che già dal titolo ci riporta in un’atmosfera in cui si affronta il rapporto di coppia. Un discorso amoroso dedicato al suo compagno che si dipana per dieci canzoni che raccontano della condizione umana e della costruzione dell’amore, appunto: “Con queste canzoni vorrei offrire un nuovo punto di vista sull’amore intriso di pregi e difetti, raccontando una coppia esattamente come farebbe chiunque altro, a prescindere dal suo orientamento sessuale, quando è innamorato e per parlare d’amore si riferisce al proprio compagno o alla propria compagna. È quello che faccio io, con totale naturalezza. Non potrei fare diversamente.
Nato ai piedi dell’Etna, Maurizio inizia a cantare da bambino ma passa alla danza diventando ballerino. Il suo approccio alla musica avviene prima con il corpo e solo dopo con voce e scrittura. È stata la scomparsa della madre a stimolare in lui la scrittura dei primi testi. Così, dopo aver partecipato e vinto diversi premi, tra cui Area Sanremo nel 2011 e la finale del premio Fabrizio De Andrè nel 2010, decide insieme al suo produttore Placido Salamone (Adriano Celentano, Ornella Vanoni, Arisa, Giovanni Caccamo, Debora Iurato) di iniziare a confrontarsi con il panorama musicale italiano. Maurizio ha da pochissimo vinto il concorso per autori di canzoni “Genova per voi”, grazie al quale verrà messo sotto contratto con Universal Music Publishing.
Maurizio Chi ha elaborato un discorso privo di retorica e frasi fatte. È riuscito in un’impresa ardua: trattare d’amore con sincerità e sensibilità. Non esistono strumentalizzazioni, banalità e recriminazioni. Il centro del disco resta l’amore tra due persone, con le sue sfumature e le sue difficoltà. Nella title-track c’è la paura di annullarsi completamente nella coppia e l’importanza di rimanere se stessi. Bella l’incursione nel siciliano di A comu je gghiè. Malintenti scivola delicatamente sulle note, perfetta canzone melodica italiana, mentre Occhi al mare canta la nostra vita alle prese con le tempeste metaforiche che ogni coppia può incontrare. Il risultato è un lavoro molto intimo e dall’eccezionale cura per le parole che, tuttavia, non riescono a trainare il discorso musicale che risulta meno entusiasmante e più embrionale.

Credits

Label: Paperboatsong– 2016

Line up: Maurizio Chi

Tracklist:

    1. Due
    2. Firenze mon amour
    3. Nudo
    4. Fuggiamo l’amore
    5. A comu je gghiè
    6. Dopo mille favole
    7. Al posto mio
    8. Bianco
    9. Malintenti
    10. Occhi al mare

Link: Sito UfficialeFacebookInstagramTumblrTwitter

Due– streaming

Nudo– video

Ti potrebbe interessare...

Guarino_rec

Io, Tu e le Altre – Francesco Guarino

Francesco Guarino è un cantautore italiano originario di Sassari ma da diversi anni ormai in …

Leave a Reply