Home / Recensioni / Album / Persona – Urali

Persona – Urali

recensione_urali-persona_IMG_201604Urali è un’idea del riminese Ivan Tonelli, una one-man band giunta con Persona alla sua seconda prova. Un album prosciugato ma non siamo in un deserto texmex. Quello che ascoltiamo è il futuro polveroso di Interstellar (“What once was green turns into stone / as far as eyes can see an empty road”). Un uomo solitario, accompagnato da occasionali memorie di synth e percussioni distanti, canta il suo isolamento tecnologico, invocando i nomi di persone svanite (“Aligned and silent in the dark my friends’ faces / they look clearer when the lights are out”), mentre cammina sui campi un tempo fertili ricoperti dalle sabbie letali del domani.
L’inquieto Neil Young de Le noise, col suo falsetto dolorosamente pulito, e Lou Reed in bianco e nero, che suona da solo in una stanza d’albergo in un film di Wenders, tornano alla mente per la semplificazione degli strumenti e le brutali distorsioni applicate a ballate asciutte e spoglie. Ma qui siamo lontani da quello schizzoide fremito metropolitano e l’autore si proietta verso l’armonia di una dimensione bucolica irrimediabilmente perduta, al punto che i suoi suoni e sue stesse strutture riecheggiano negli ingranaggi di un progresso che non è stato in grado di soddisfare i nostri più elementari bisogni.
Un esperimento esistenziale e una verità difficile da digerire.

Credits

Label: To Lose La Track / Fallo Dischi – 2016

Line-up: Ivan Tonelli (voce, chitarre) – Dimitri Reali (percussioni) – Michael Barletta (chitarra classica solista) – Andrea Muccioli (percussioni) – Steve (chitarra, synth)

Tracklist:

  1. George (My King)
  2. Immanuel (We Don’t Have To Work In Dreams)
  3. Frances (A New Neighbour)
  4. Hector (Horror Vacui)
  5. Hector (A Friend)
  6. Catherine (How To Manage Anger)
  7. LZ (A Year Of Living Dangerously)
  8. Mary Anne (The Tailor)
  9. Meadow (Nightwalk In Rome)

Link: Sito Ufficiale, Facebook,

Persona – streaming

Persona – YouYube

Ti potrebbe interessare...

Emanuele Colandrea -cover album_web

Belli Dritti Sulla Schiena – Emanuele Colandrea

Dieci canzoni schiette che danno del tu alle residue speranze di un monologo interiore tra …

Leave a Reply