Home / Recensioni / Album / La guarigione – Veronica Marchi

La guarigione – Veronica Marchi

E’ una domenica di fine aprile, il cortile di casa ha mille colori vividi, dal rosso dei mattoni al verde clorofilla delle chiome d’albero che solleticano il cielo azzurro, sembra di essere nel quadro di Mary Poppins. Un quadro che si adatta perfettamente al mood malinconico,  riflessivo e intimo de La guarigione, terzo disco di Veronica Marchi. Realizzato quasi completamente in presa diretta e scegliendo esclusivamente un suono crudo naturale e tipicamente unplugged. Accantonata la Splendida coerenza (brano contenuto ne L’acqua del mare non si può bere del 2008), la cantautrice veronese è cresciuta, si è accorta di un cambiamento interiore, scegliendo di abbandonare ciò che non la rappresenta, che non le appartiene, preferendo le foto, la pioggia, la nostra distanza… le attese, le lacrime al sole, raccontando un amore grande, che ritroviamo quasi ad ogni passo di questo viaggio, come elemento compensatorio della solitudine di un distacco che si scontra con un passato che a momenti (ri)eccheggia nell’amarezza del rimorso  (Così come mi vedi, La guarigione). Questo disco, come è lei stessa a cantare dopo il lungo silenzio di una spensierata passeggiata ridente di libertà, è la novità, la cosa che prima non c’era, la traccia indelebile di un desiderio la sola parola che manca, affinchè tutto si faccia vero, tutto torni sincero. L’album è dedicato ai passanti distratti, coloro che da padroni del tempo, a cui importa solo di correre, vivere nel mondo in balia di una superficialità. A noi di Losthighways piace approfondire e vi consigliamo di partire da qui se siete curiosi di incontrare Veronica Marchi per la prima volta, senza dimenticarvi di ripescare anche qualche brano del passato Resisti, Stellanova, e 27 su tutti.

Credits

Label: Cabezon Records – 2012

Line-up: Veronica Marchi (voce, pianoforte, chitarra acustica) – Andrea Faccioli (chitarre, banjo autoharp, belharp) Maddalena Fasoli (violino, viola melodica e cori) Nelide Bandello (batteria)

Tracklist:

  1. Passanti distratti
  2. Così come mi vedi
  3. La guarigione
  4. Tempo
  5. Acqua
  6. Solo un incubo
  7. La simbiosi ha il passo di un gatto
  8. Piedi nudi
  9. La passeggiata

Links:Facebook,Sito Ufficiale

Ti potrebbe interessare...

Guarino_rec

Io, Tu e le Altre – Francesco Guarino

Francesco Guarino è un cantautore italiano originario di Sassari ma da diversi anni ormai in …

Leave a Reply