Home / Recensioni / Free Download / Funeralistic – Quakers and Mormons

Funeralistic – Quakers and Mormons

Nati qualche anno fa da una costola dei My Awesome Mixtape, Maolo e Mancho (nei MAM rispettivamente voce e basso) continuano il cupo percorso dei Quakers and Mormons.
Se il precedente Evolvotron (La Valigetta – 2011) si incamminava in territori inesplorati disseminati di rime veloci, campionamenti di vario genere riuniti in un melting pot musicale decisamente azzardato, l’ultimo Funeralistic rincara la dose. Duro come il cemento con cui costruiamo le nostre asfittiche città, l’intero disco gode di una compattezza impressionante per un progetto che fin ora voleva essere più che altro sperimentale.
Ci prendono gusto, ci credono, ed appaiono credibili. Maolo e Mancho riescono a far apprezzare l’hip hop (termine estremamente generico per il caso) anche a chi ne è sempre stato alla larga. Funeralistic suona prepotente ed intenso, con il suo canto reppato, veloce e tagliente come stilettate. Le rime si arrampicano una con l’altra, mentre la ritmica ed i campionamenti stupiscono per certi accostamenti geniali.
Un “concept album”, si potrebbe definire: Funeralistic parla di morte, senza troppi giri di parole, giungendo sempre diretto e crudo. Che sia naturale, per mano omicida, oppure l’attesa di essa, i rimpianti di una vita, la sofferenza del mentre, la brutalità, le pestilenze: i Quakers and Mormons parlano della Morte, incappucciati e senza mostrare i loro volti. Con il suo intreccio di stili (rap, hip hop, incursioni di strumenti classici e perfino sonorità orientaleggianti e yiddish), l’intero disco riesce a stupire, ad inchiodare l’ascoltatore incuriosito dal “come andrà a finire?” (parte del merito sicuramente va anche a Riccardo Gamondi aka Rico degli Uochi Toki, nella veste di produttore).
Ogni brano è un macigno che si schianta al passaggio dei nostri corpi, ma un’esperienza da provare, anche e soprattutto per chi non ha mai molto apprezzato l’hip hop. La modernità dei Quakers and Mormons forse non sarà sconvolgente per il resto del mondo, ma in Italia è cosa rara, da apprezzare, degna di sforzi per essere compresa. Tra l’Inferno di Dante ed una laica Via Crucis: i Quakers and Mormons ci accompagnano in un viaggio che ci turberà, e lo fanno gratis, in freedownload dal 14 Febbraio: Amore e morte non sono mai stati così vicini.

Credits

Label: Anemic Dracula, La Valigetta – 2012

Line-up: Maolo (voce, programmazioni) – Mancho (campionatori)

Tracklist:

  1. Almost Dead
  2. Acceptance
  3. Unconsciousness
  4. Expire
  5. Parting And Weeping
  6. Funeral The Procession
  7. Burial Ground
  8. Wooden Embrace
  9. Epitaph
  10. Worms

Link: Facebook, Free Download La Valigetta

Ti potrebbe interessare...

Copertina-A-Toys-Orchestra-Midnight-Again_2

Midnight Again – …A Toys Orchestra

Siamo intrappolati in un’eterna mezzanotte tra quello che siamo stati oggi e quello che vorremmo …

Leave a Reply