Home / Recensioni / EP/Self Released / Wow, introspection! – My speaking shoes

Wow, introspection! – My speaking shoes

introspectionUn incontro decisamente surreale quello con la musica dei My speaking shoes, giovane gruppo modenese formatosi nel 2007 e già al suo secondo ep. Cinque pezzi sono più che sufficienti per dimostrare la propria voglia di emergere con un linguaggio poco convenzionale. Una comunicazione fatta di oggetti ordinari e personaggi pescati dal meraviglioso mondo dell’assurdo, di situazioni persino banali rivisitati in chiave profondamente dissacrante. È così che un comune contenitore da frigorifero diventa protagonista di Tupperware, trasformandosi in una gabbia di trasparente plastica in cui i pensieri possono tenersi lontani dalla mente: eppure è un oggetto innovativo e garantito da lungo tempo ed è questo a renderlo straordinario nella vita di oggi. Questo è solo il pezzo che apre le danze! A seguire, l’osservazione della realtà umana passa attraverso modelli inconsueti di ipocrisia, illusione, apparenza, insofferenza, intolleranza. La soluzione è offerta da una generale indifferenza e noncuranza nonché dal desiderio di dimenticare con un bicchiere in compagnia, un bicchiere di incontri alcolici appositamente realizzati per crollare di fronte a tutto ciò che non deve più contare (Vodka fizz). Tre ragazzi agli strumenti e una voce femminile per questo degno esemplare di indie-rock. Cinque pezzi differenti tra loro nei suoni e nell’espressione vocale, quest’ultima capace di richiamare dolcezza e acidità, sofferenza e irriverenza con molta semplicità e spontaneità. Queste forse le qualità maggiori dell’ep che, senza retorica e pregiudizi, si limita a raccontare una sensazione diffusa. E se ancora, arrivati alla fine, non è chiaro l’atteggiamento dei My speaking shoes, sarà la risata dissacrante di Bug man a illuminarvi perché se le scarpe parlano, il messaggio passa forte e chiaro da una mente lucida e vivace.

Credits

Label: Autoproduzione – 2008

Line-up: Cami (voce) – Alle (basso) – Luca (batteria) – Matte (chitarra)

Tracklist:

  1. Tupperware
  2. Mushroom head
  3. Maddy in the box
  4. Vodka fizz
  5. Bug man

Links:Sito Ufficiale,MySpace

Ti potrebbe interessare...

alfabeto_illustrato

Alfabeto Illustrato – Ferraniacolor

Quattro canzoni di suono elegantemente pop, dove la melodia fa da collante tra diverse attitudini …

Leave a Reply