Home / Recensioni / Album / Mechanè – Ma.Ca.Bro

Mechanè – Ma.Ca.Bro

MA.CA.Bro - copertinaChiudere gli occhi. Aprire le ali della mente. Correre verso il precipizio dei ricordi. Il coraggio di emulare il volo, l’incertezza della vita, la sospensione. La sperimentazione dei Ma.Ca.Bro riesce a catturare il fruitore in una ragnatela cinematica, dove azzeccata è l’immagine del Mechanè (macchinario composto da bracci di legno e corde che, nel teatro della Grecia antica, serviva per simulare il volo degli attori). In questo secondo disco del duo Stefano Danusso e Cristiano Lo Mele c’è un sound design coinvolgente che cerca l’osmosi con l’ascoltatore. L’uso delle chitarre e dei synth è armonioso, equilibrato e supporta le architetture sonore in un alchemico processo di immaginazione. Acuni dei brani di questo disco sono stati pensati come colonne sonore di film (Linfe di Lucio Viglierchio e Incontro con le macchine di Alessandro Bernard) o di un documentario su Vittorio Marchis (ingegnere esperto di Anatomia delle macchine), altri continuano a custodire una potenza evocativa immersiva che vive di vita propria. I Ma.Ca.Bro disegnano atmosfere ipnotiche in brani come Mechanè, Linfe e Finale affondando radici in Vangelis e dilatandosi nelle intuizioni di Aphex Twin fino ai Plaid. Musica per chi vuole staccarsi dal corpo.

Credits

Label: Iceberg snc – 2023

Line-up: Stefano Danusso (chitarre, synth, programmazione) – Cristiano Lo Mele (chitarre, synth,
programmazione).

Tracklist:

1. Incontro con le macchine
2. Diagnosi
3. Carapace
4. Trapianto
5. Linfe
6. Memento Machina Mori
7. Ricovero
8. Mechanè
9. Finale
10. Bricoleur

Link: FB Ufficiale.

Album – streaming

Ti potrebbe interessare...

IMG_5040

Sprecato – James Jonathan Clancy

La notte dell’anima non ha confini. Il castello del nostro Io più profondo non potrà …

Leave a Reply