Home / Editoriali / I migliori dischi italiani del 2019

I migliori dischi italiani del 2019

10. Smith – Winstons

cover_the-winstons_smith_defEnrico Gabrielli, Roberto Dell’era e Lino Gitto ci regalano i bizzarri capovolgimenti di fronte dei primi due volumi dei Soft Machine, certi viaggi spaziali di Hendrix e giri sulle giostre psichedeliche dei Pink Floyd di Syd Barret. Sensazionali.

09. Forma Mentis – Umbero Maria Giardini

UMG_2019Con questo disco Umberto celebra una carriera ventennale di grande artisticità e versatilità che non tutti hanno compreso. In Forma Mentis c’è spazio sempre per la sua indubbia poesia immersa in strutture talvolta psichedeliche talvolta più hard e oscure. Imprevedibile come sempre.

08. The cat with the hat – Daniele Sepe

Daniele Sepe - The cat with the hatQuello tra Daniele Sepe e Gato Barbieri è un rapporto di vecchia data. Fonte di ispirazione costante, la musica del grande sassofonista argentino si ritrova in molti lavori del napoletano. In cerca di quella straordinaria riconoscibilità posseduta da Gato, Sepe si cimenta in un omaggio che evita con modestia il classico album di cover tributo. Ma a ben vedere il progetto di Daniele è ben più ambizioso: immaginare un repertorio diversificato per generi e provenienza come se a comporlo o interpretarlo fosse stato Barbieri in persona.

07. S/T – I Hate My Village

i-hate-coverProprio nel momento in cui l’Italia si chiude, ingoiando i suoi porti nel declino culturale, la musica degli I Hate My Village ci ricorda che mescolarsi eleva, innalza l’essenza stessa dell’esistenza. Il ritmo tribale primordiale viene dalle terre africane, dando vita a questa nuova band: Fabio Rondanini (batteria di Calibro 35, Afterhours), Alberto Ferrari (Verdena),Marco Fasolo (Jennifer Gentle) e Adriano Viterbini (chitarra di Bud Spencer Blues Explosion e molti altri) dimostrano quanto il blues, il rock, il prog siano figli di quelle pulsazioni.

06. L’orso ‘nnammurato – Sollo & Gnut

orso_nmmurato_sollo_gnutL’orso ‘nnammurato, libro + cd, è un’opera che raccoglie i passi di un sodalizio artistico cominciato tempo addietro e giunto oggi ad una maturità e ad un’urgenza tali che sarebbe conseguenza naturale e meritata la riconoscenza di un mercato ideale e puro. Poco conta, giacchè i due in questione se ne fragano e bussano al cuore soltanto di chi sa cogliere e sa condividere nel segno del bene e dell’anima.

Ti potrebbe interessare...

sw_2020_feimage

In arrivo il nuovo album di Steven Wilson

STEVEN WILSON annuncia il nuovo album THE FUTURE BITES in uscita il 12 giugno su thefuturebites.com …

Leave a Reply