Home / Recensioni / EP/Self Released / S/T – Serpe in seno

S/T – Serpe in seno

serpeinseno_coverVi vibreranno le budella. Vi scaveranno caverne nel cervello. Il cuore pulserà di metallo. L’anima si gelerà nella palude della follia di domani e danzerà su un letto di aghi. In mezzo ad atmosfere apocalittiche seguirete una batteria ed un basso che vi scuoteranno e trascineranno in un labirinto di geometrie sintetiche, dove una voce elettrica sarà l’unica via d’uscita, sarà l’ossigeno nei vortici di ipnosi ritmica. Rock abrasivo e spigoloso quello dei Serpe in seno, molto serrato e incisivo, in piena sintonia con i testi in italiano.  Questo album di debutto del trio trevigiano propone una lettura italiana convincente e originale dello sludge metal di band come Neurosis misto al dance punk di band recenti come i Death from Above 1979. La compattezza del suono colpisce subito e si percepisce che l’album è stato registrato e missato da Giuli Ragno Favero.  Ovoviviparo subito catapulta l’ascoltatore nel tornado di suoni del disco. Promessa e Laudano sono i capolavori, perfette istantanee del progetto. Il cantato è oscuro e sinuoso, tra Trent Reznor e Cristiano Godano. La base ritmica è un muro di suono incredibile all’altezza di gruppi come Zeus e Zu. Il primo disco dei Serpe in seno promette bene. Per chi si deve purificare e deve sprigionare energia soffocata. Spaccano di brutto!

Credits

Label: Autoprodotto – 2018

Line-up: Roberto Olivotto (Drum) – Giovanni Battista Guerra (Vox, Moog) – Simon Testamatta (Bass).

Tracklist:

1. Intro
2. Ovoviviparo
3. Un Castigo
4. Promessa
5. Laudano
6. La Ballata De Vile
7. Mont Saint Michel
8. Uomini E Dei
9. Figlia Di Mercurio
10. Messalina
11. Dea Del Fuoco

Link: Sito Ufficiale

Album – streaming

Dea Del Fuoco @ LIGNUM STUDIO – video

Ti potrebbe interessare...

recensione_atoysorchestra-LUBDUB_IMG_201805

LUB DUB – …A Toys Orchestra

LUB DUB, un suono, quello del cuore. Ci accomuna, ci rende uguali, ci parla da …

Leave a Reply