Home / Recensioni / Album / Endless Summer – Soley

Endless Summer – Soley

recensione_Soley-EndlessSummer_IMG_201707Pare che l’ispirazione per Endless Summer – terzo album di Sóley Stefánsdóttir – sia arrivata in piena notte. Al mattino una breve nota ha dato il via alla scrittura con queste poche parole “Scrivi sulla speranza e la primavera“. Così Soley ha dipinto il suo studio di giallo e viola, ha comprato un pianoforte, e ha iniziato a suonare, cantare e scrivere. Così in un anno, assieme al suo amico e collaboratore Albert Finnbogason, porta alla luce Endless Summer che esplora gli angoli più ottimisti e soleggiati della sua esperienza autorale.
E proprio come la primavera islandese, questo album dischiude il calore sotto la neve alla fine dell’inverno. Quando i semi germogliano e si lanciano verso l’alto.
Una delicata dolcezza piena di speranza e di timore, come quando accarezzi un fiore appena spuntato, ecco il sentimento che ci accompagna nell’ascolto dei brani.
Composto da otto canzoni, Endless Summer non racconta eterei sogni d’amore, ma una scelta consapevole di vita e saggezza.
Una svolta radicale dopo due album molto diversi come We Sink (2011) e Ask the Deep (2015). Sono tutte nuove le sonorità proposte, ma è soprattutto nelle parole che la firma di Sóley ci propone una meraviglia quasi infantile. Come nella track che dà il titolo all’album “Did you see the stars?/Did you see the sun come up?/You can find me in the flowers/You can find yourself some peace.
Endless Summer si apre al nostro ascolto con il brano Úa, dedicato alla figlia appena nata, e riversa su di noi come una cascata di acqua fresca e speranza. Un pezzo intimo, pieno di dolcezza e di dissonanza, che incorpora piccole percussioni, corni, corde e voci, con l’effetto di una nenia infantile. Questa delicatezza va in crescendo lungo tutti i brani, fino a Traveller e Endless Summer, più incalzanti e sincopati. Come un quadro, in cui a ogni pennellata si aggiunge colore e luce. Fino alla completa rinascita ed esplosione.

Credits

Label: Morr music 2017

Line-up: SOLEY

Tracklist:

    1. Úa
    2. Sing Wood to Silence
    3. Inbetween
    4. Never Cry Moon
    5. Grow
    6. Before Falling
    7. Traveler
    8. Endless Summer

Link: Sito UfficialeFacebookInstagramTwitterYouTube

Endless Summer – streaming

Never Cry Moon – video

Ti potrebbe interessare...

SKOM_sei_chi_odi

Chi odi sei – SkoM

Noise rock omerico. Suadente ed oscuro post-punk dalla Magna Grecia. Ester ‘La Cruz’ Santacroce,  Gianluca ‘Graeme’ …

Leave a Reply