Home / Recensioni / Album / Sunday – WAS

Sunday – WAS

recensione_was-sunday_IMG_201701Terzo disco per WAS. Si chiama Sunday ed è prodotto dalla Deambula Records, Costello’s e Tiny Speaker.
Il 19 Settembre è stato estratto il primo singolo Sleep. Malinconico, trasognato, liquefatto in placida elettronica che culla, forse ispira. Andrea Cherchi ritrae paesaggi, pennella un pop leggero e piacevole. Funny Mate è una distesa di sintetismi e chitarre morbide che giocano tra le strofe, mentre Take cover è un assaggio di possibili squarci più dark. Prime luci dell’alba, il candore del sole si riflette appena sulle foglie. Suoni sincopati e ossessivi caratterizzano The old and the new, in una lenta nenia. È una natura mummificata, quasi cristallizzata. Otto brani in lo-fi che carezzano una dimensione sfocata. Il dream pop semplice e solitario. Lavoro riuscitissimo.

Credits

Label: Deambula Records, Costello’s, Tiny Speaker – 2016

Line-up: Andrea Cherchi (voce, synth, chitarre) – Robi (voce, chitarra, tastiere) – Mauro (basso)

Tracklist:

  1. A swamp
  2. Marten
  3. Funny mate
  4. Take cover
  5. The old and the new
  6. Sleep
  7. In this shore
  8. Saturn

Link: soundcloud, facebook

Sunday – streaming

Sleep – video

Ti potrebbe interessare...

IMG_5040

Sprecato – James Jonathan Clancy

La notte dell’anima non ha confini. Il castello del nostro Io più profondo non potrà …

Leave a Reply