Home / Recensioni / Album / Mi Do, Mi Medio, Mi Mento – LeLe Battista

Mi Do, Mi Medio, Mi Mento – LeLe Battista

recensione_lelebattista-img_201611LeLe Battista è uno di quegli artisti che conosciamo bene. Autore, cantante, musicista e produttore, l’artista milanese ci ha incantato sin dal suo primo album solista, Le ombre del 2006. A questo è seguito Nuove esperienze sul vuoto nel 2010 e, da allora, si è prettamente dedicato al lavoro di produttore. Il 2016 è l’anno del suo ritorno con un album, Mi Do, Mi Medio, Mi mento, uscito il 4 novembre per la neonata Parola Cantata Dischi dell’ex La Crus Mauro Ermanno Giovanardi.
Il disco è stato realizzato attraverso una serie di jam session e vede la collaborazione di Leziero Rescigno alla produzione artistica, di Giorgio Mastrocola (chitarre e sintetizzatori), Niccolò Bodini de La Scapigliatura (batteria) e Gaben (basso).
Rispetto agli album precedenti, Mi Do, Mi Medio, Mi Mento si avvale di un approccio molto più elettronico, anche se rimangono le atmosfere oniriche che caratterizzano la musica di LeLe Battista. Il cantautorato raffinato ed elegante dell’artista milanese si muove sulle strade che portano dalla canzone d’autore al pop attraverso l’uso di synth e basi elettroniche. Brani surreali, dai suoni rarefatti e spesso dominati da un pianoforte, si alternano ad altri più energici, in cui spiccano ritmiche che si rifanno agli anni ’80. I testi, come sempre densi e profondi, toccano tematiche che riguardano la necessità di essere protagonisti del proprio tempo, di non trasformarci in Barbari. Emerge la voglia di risvegliarsi, di non nascondersi, sintetizzata nel brano Un Casino Pazzesco, pezzo scelto come singolo di lancio dell’album.
Mi Do, Mi Medio, Mi Mento è un album avvolgente, coinvolgente. Un disco che conferma la maestria e il talento di LeLe Battista, sicuramente uno dei cantautori italiani più interessanti.

Credits

Label: Parola Cantata Dischi – 2016

Line-up: LeLe Battista (voce, pianoforte, programmazioni, sintetizzatori, chitarra acustica) – Giorgio Mastrocola (chitarre, sintetizzatori, drum machine, basso elettrico) – Gaben (basso elettrico) – Niccolò Bodini (batteria acustica) – Leziero Rescigno (sintetizzatori, cori, percussioni, vocal beats)

Tracklist:

  1. 24000 Anni
  2. Non Aspettavamo Altro
  3. Le Occasioni che Perdono
  4. Da un’Altra Parte
  5. Un Casino Pazzesco
  6. Barbari
  7. Se Questo Fosse un Sogno
  8. Se Lo Sapessi Io

Links: FacebookSito Ufficiale

Mi Do, Mi Medio, Mi Mento – streaming

Ti potrebbe interessare...

Copertina-A-Toys-Orchestra-Midnight-Again_2

Midnight Again – …A Toys Orchestra

Siamo intrappolati in un’eterna mezzanotte tra quello che siamo stati oggi e quello che vorremmo …

Leave a Reply