Home / Recensioni / Album / All you can hit – Grandi Navi Ovali

All you can hit – Grandi Navi Ovali

recensione_grandinaviovali-allyoucanhit_IMG_201605Disco d’esordio per le Grandi Navi Ovali, già salpate con un primo EP di 5 brani, che era Micidiale (e già da qui tutto un programma), dal sapore new wave, che aveva creato interesse e curiosità per la band. Gruppo di tre elementi, dalla provincia di Alessandria, che, tra le altre cose, “pettina paranoie”.
Questo nuovo lavoro si chiama All you can hit, uscito per Maciste Dischi, etichetta giovane, volenterosa e forzuta. Già dal titolo si capisce la natura goliardica del gruppo, che ama i giochi di parole e affronta la vita con ironia. Vita per niente facile, c’è da dirlo, tra delusioni di varia natura, storie sbagliate e sfortuna. Ma puoi stare al mondo disperandoti o prendendo un po’ in giro le cose che ti capitano, e loro hanno scelto la seconda via, manco a dirlo. Primo singolo: Mannaggiallavita, appunto (che potrebbe diventare il nuovo tormentone indie).
Fanno parte di quella scena moderna che mescola pensieri seri e riflessioni al nonsense. Insieme al pop e al punk si distinguono per un buon uso dell’elettronica, con cui vestono le loro canzoni particolarmente bene. Come in Per questa notte e per le altre cento, che cresce d’intensità sul finale e il risultato è davvero convincente. Qua e là trovate godibili: in Morsicare c’è un fraintendimento, lei parla di rimorso e infatti… morde (non solo metaforicamente), Hanno tutti ragione, tranne lei che non vuole più lui, e così via.
Frasi che sicuramente live verranno cantate in coro e saranno fonte d’ispirazione, come Ragazzi dovete baciarvi.
In chiusura Rapaci, che fa parte del gruppo di canzoni “serie” e nostalgiche del disco, e la “malus track” Allucinato, che ricorda il rock di Alberto Camerini.
Per essere leggeri ci vuole intelligenza, si sa, e le Grandi Navi Ovali dimostrano di averne.
All you can hit è un disco che scorre bene, le canzoni restano in testa, riesce ad essere insieme poetico e scanzonato, alleggerendo la vena malinconica di fondo con trovate spassose.
I ragazzi sanno il fatto loro e anche dal vivo ne combineranno delle belle.

Credits

Label: Maciste Dischi – 2016

Line-up: Antonio Gno Sarubbi – Davide Dave Beninato – Davide Ghione

Tracklist:

  1. Ovunque ma non qui
  2. Mannaggiallavita
  3. Ragazzi dovete baciarvi
  4. Felipe Sodinha
  5. Sfortuna (feat Voina Hen)
  6. Per questa notte e per le altre cento
  7. Morsicare
  8. Hanno tutti ragione
  9. Rapaci
  10. Allucinato (malus track)

Link: Facebook

All you can hit – streaming

Mannaggiallavita – video

Ti potrebbe interessare...

Ex-Re-Album-Packshot-SMALL

S/T – Ex:Re

Flusso di coscienza del naturale processo di autoeliminazione. Come elaborare un lutto, processare la fine …

Leave a Reply