Home / Recensioni / Album / La terza guerra – Mimosa

La terza guerra – Mimosa

mimosaDopo aver dato corpo a donne diverse, interpretandole sul palcoscenico dei teatri e sugli schermi, Mimosa, nel suo album di esordio, ha deciso di dare voce a storie di donne, storie che hanno in sé un respiro universale, che raccontano l’universo femminile attraverso undici pianeti, sostandovi pochi minuti di luce, di suono. Si fanno quindi musica, tra le linee del theremin e le armonie del piano, le vite delle donne che affrontano la perdita, la lotta, l’offesa. Si fanno canto le donne che sopravvivono all’amore, che vivono d’amore, che fanno la rivoluzione con l’amore. In questo disco sono una canzone le donne che si innamorano “del ragazzo sbagliato al momento giusto” (Il Ragazzo Sbagliato), le piccole donne alle prese con il primo amore e la sua assolutezza (La palestra della scuola), le donne che promettono il profumo delle arance e una vita libera dalla paura del dolore ad un uomo che sta morendo (Arance), le figlie che nei dischi degli anni settanta dialogano e ritrovano chi hanno perso (Fame d’aria), le madonne uccise (Fakhita). Donne che amano, come figlie, come amanti, con disperazione e totalità. È il racconto del mondo femminile narrato da una voce interna al cuore di quel mondo, è il racconto degli infiniti mondi che ogni donna incarna in questo primo disco di Mimosa Campironi. La terza guerra è lo sguardo di una donna che sopra ogni cosa mette a fuoco la forza delle donne tutte, la loro capacità di reagire, la resilienza che le avvicina ai bambini, la capacità di accogliere, carezze o lacrime, che ne fa delle madri. La musica è uno specchio in cui si riflettono e moltiplicano undici volti che appartengono all’oggi, che si preparano al futuro annunciandolo, pronte per la terza guerra mondiale, non quella temuta delle armi di distruzione di massa, ma quella da approntare ed affrontare con quella che l’artista riconosce come “l’arma di ‘costruzione di massa’ più forte di tutte, l’amore”. È quindi una rivoluzione e non una catastrofe la terza guerra, è il sogno di un mondo nuovo sognato da chi lo può e lo vuole generare amando.  È un inizio La terza guerra. “Con la nostra speranza e il nostro amore arriviamo a partecipare della creazione, anticipando la verità nei sogni, sognando verità che non sono ancora vere”, Maria Zambrano.

Credits

Label: Gas Vintage Records – 2015

Tracklist:

  1. Terza Guerra
  2. Arance
  3. Fame d’aria
  4. Gli effetti
  5. Fakhita
  6. Voglio avvelenarmi un po’
  7. Bambola
  8. Il ragazzo sbagliato
  9. La palestra della scuola
  10. Non ero io
  11. Denti

Links:Facebook

Terza guerra – Video

Ti potrebbe interessare...

Copertina-A-Toys-Orchestra-Midnight-Again_2

Midnight Again – …A Toys Orchestra

Siamo intrappolati in un’eterna mezzanotte tra quello che siamo stati oggi e quello che vorremmo …

Leave a Reply