Home / Recensioni / Album / Ones & Zeroes Reloaded – Saro Cosentino

Ones & Zeroes Reloaded – Saro Cosentino

recensione_SaroCosentino_IMG_201410La musica è un po’ come il cibo. Alcuni dischi sono come hamburger da fastfood: da gustare in piedi, al volo tra un lavoro e l’altro. Altri invece sono come pranzi luculliani: troppo ricchi, tanto che ti lasciano appesantito. Poi ci sono quei dischi che sono come un pacchetto di patatine, dove una canzone tira l’altra, tanto da non riuscire a smettere d’ascoltarlo finche non arrivi alla fine. Fortunatamente, nel caso di un album, puoi farlo ripartire da capo e tornare a godere della magia delle note, continuare a “sfamarti” l’anima. Ones & Zeroes Reloaded di Saro Cosentino è esattamente così: otto brani da gustare, da godere uno dopo l’altro, senza mai saziarsene.
Saro Cosentino è un musicista abituato più a lavorare dietro le quinte che ad esporsi direttamente. Ha creato diverse colonne sonore e ha lavorato come compositore e produttore per artisti del calibro di Franco Battiato, Ivano Fossati e Peter Gabriel.
Ones & Zero Reloaded arriva a quasi vent’anni dalla pubblicazione della prima edizione (del 1997) e contiene un inedito, Real Life, arricchito dalla voce di Karen Eden. L’album respira internazionalità, anche grazie all’apporto di vari personaggi provenienti da culture musicali diverse. Un disco che, negli intenti dell’artista, doveva essere il risultato dell’interazione tra le diverse culture dei suoi ospiti e così è stato. Saro Cosentino ha scelto i vari cantanti e musicisti mettendoli insieme come un regista dell’armonia ottenendo un risultato dalle sonorità contaminate, che incantano.
Ones & Zero Realoded è il primo passo del progetto The Invisible Cities, band che propone un repertorio di “musica tradizionale di luoghi immaginari”. Se la partenza è questa, non ci resta altro da fare che aspettarne con ansia l’arrivo.

Credits

Label: Aratro Edizioni/Maracash/Self – 2014

Line-up: Saro Cosentino

Tracklist:

  1. Real Life
  2. Phosphorescence
  3. Days of Flaming Youth
  4. From Far Away
  5. Bite the Bullet
  6. Defying Gravity
  7. Behind the Glass
  8. 9:47 – P.M. Eastern Time

Links: Facebook, Sito Ufficiale

Ti potrebbe interessare...

IMG_5040

Sprecato – James Jonathan Clancy

La notte dell’anima non ha confini. Il castello del nostro Io più profondo non potrà …

Leave a Reply