Home / Recensioni / Album / Eclissi – Punkillonis

Eclissi – Punkillonis

recensione_Punkillonis-Eclissi_IMG_201410I Punkillonis sono un gruppo sardo nato nel 2000 con all’attivo due album Eternit (2006) ed Eurasia (2009). A settembre è uscito il loro nuovo LP dal titolo Eclissi un album punk con chiari riferimenti agli anni Ottanta dei CCCP. L’album suona bellicoso dalla prima alla sedicesima traccia con una cifra stilistica che si condensa in suoni ruvidi e ironia testuale. Eclissi percorre il suo cammino sui binari più consoni al punk tra invettive anticlericali e anatemi caustici rivolti ad una generazione pigra e annoiata che non fa nulla per sovvertire il proprio destino (Falci e martelli) con una chiara connotazione geografica nella cartina politica e un sound ben definito che si snoda tra basso chitarra e batteria. Il punk è punk, i Punkillonis non apportano niente di nuovo alla sua struttura originale, ma ci propongono comunque un genere suonato bene il cui punto di forza sta nel sarcasmo dei testi con cui leggono le pagine scure dei nostri tempi.

Credits

Label: Label: Pick Up/Bella Casa Music, 2014

Line-up: Alessio “Il Maestro” Casu (voce) – Igor “Stravy Paz” Lampis (chitarra e voce) – Gianni “Robot” Palmas (batteria) – Stefano “Corvo” Corda(basso e chitarra) – Alberto “Il Boia” Pala (falce e cartelli)

Tracklist:

  1. Pazuzu
  2. Marmo
  3. Progetto Droga
  4. Poppy
  5. Sono Occidentale
  6. Non E’ Vero
  7. Breakfast & Gorbaciov
  8. Giada
  9. Urlo
  10. Favorisca Il Nucleare
  11. Overflow
  12. Vecchio Stil Novo
  13. Matango
  14. Ci Prendon Per Il Culo
  15. Falci E Martelli
  16. Dove Gira Il Vento

Link: facebook

Eclissi – streaming

 

Ti potrebbe interessare...

MartaDelGrandi Selva

Selva – Marta Del Grandi

Affila le sue armi Marta Del Grandi, due anni dopo l’esordio Until We Fossilize, scommettendo sulla …

Leave a Reply