Home / Recensioni / Album / Distant satellites – Anathema

Distant satellites – Anathema

Distant_SatellitesLe nostre vite sono delle orbite che qualche volta si sovrappongono. Quante volte abbiamo ritrovato un amico che avevamo perso di vista da anni, riscoprendo l’affiatamento e l’intesa di sempre. In certe situazioni pensiamo di voler riportare una persona nella nostra orbita ed in altre situazioni comprendiamo che tra noi ed un’altra persona non ci sarà mai un futuro perchè siamo satelliti che ruotano su orbite distanti. L’universo tematico del nuovo disco degli Anathema ruota tutto su questa bellissima metafora. Il loro sound è sempre incentrato su una costante ricerca sperimentale dove l’anima prog si manifesta con improvvisi crescendi ad illuminare chiaroscuri di incantevole melodia. Le parti vocali sono intense e profonde, ci sono dialoghi unici di modulazione tra il cantato maschile di Vincent Cavanagh e quello femminile di Lee Douglas, come avviene lungo le tre parti di The lost song. Gli Anathema continuano in questa strada artistica senza compromessi con i fans e l’etichetta discografica, perseverando un progetto che insegue una musica che sia prima di tutto ispirata dalle loro esperienze interiori. Seguendo questo approccio non ci si può limitare ad un solo genere musicale, il prog-rock si può commutare in soul e pop abbattendo barriere inutili. La musica degli Anathema è sperimentale nell’inseguire la melodia, come accade nelle sorprendenti elettroniche You’re not alone e Distant Satellites. Un certo Steven Wilson ha detto che non avrebbe mai vinto il Progressive Music Awards se lo scorso anno fosse uscito Distant satellites degli Anathema: questo dovrebbe bastare! Ancora un altro passo in avanti per gli Anathema.

Credits

Label: Kscope records – 2014

Line-up: Daniel Cavanagh (chitarra) – Vincent Cavanagh (voce e chitarra) – Jamie Cavanagh (basso) – Daniel Cardoso (tastiere) – John Douglas (batteria) – Lee Douglas (voce).

Tracklist:

  1. The Lost Song, Part 1
  2. The Lost Song, Part 2
  3. Dusk (Dark Is Descending)
  4. Ariel
  5. The Lost Song, Part 3
  6. Anathema
  7. You’re Not Alone
  8. Firelight
  9. Distant Satellites
  10. Take Shelter

Link: Sito ufficiale.

The Making of Distant Satellites – Video

Suggestions

[amazon_enhanced asin=”B00JLXEQ8E” /]

Ti potrebbe interessare...

Copertina-A-Toys-Orchestra-Midnight-Again_2

Midnight Again – …A Toys Orchestra

Siamo intrappolati in un’eterna mezzanotte tra quello che siamo stati oggi e quello che vorremmo …

Leave a Reply