Home / News / Drunken Butterfly: Epsilon Reloaded

Drunken Butterfly: Epsilon Reloaded

Drunken Butterfly: nuova edizione di Epsilon
con i remixes di tutte le tracce

Il tour di Epsilon li ha portati a suonare in ben oltre 30 concerti tra la fine del 2012 e per tutto il 2013. Il disco ha esaurito la sua prima stampa nel giro di una manciata di mesi: che dire? Complimenti ai Drunken Butterfly che dal 29 Ottobre sono di nuovo in pista con la pubblicazione, sempre insieme ad Irma Records, di una versione remixata di Epsilon intitolata Epsilon Reloaded. Rielaborare, lungo la strada: questo è il senso. Grafica e contenuti. Suoni e distorsioni. Si sono scelte nuove basi, sfumature che creano iperboli sonore, ritmiche più anguste. Amici artisti, musicisti, produttori prendono parte a questo progetto di dar nuova veste al disco, ognuno col suo personalissimo tocco. Supabeatz regala sua impronta techno house a Epsilon; Istanbul, manipolata dai Drama Emperor, è una lunga scia di tremiti, quelli ultimi di distensione in un jazz notturno che proviene da un locale in chiusura. Invece Risacca, dopo il tocco di Paolo Bragaglia, si percepisce come vagito di una lounge music in lontananza, un brano reso sincopato e più misterico. E’ il nuovo volto di Epsilon: composto da chiaroscuri dolci come oniriche danze e beat minimali. La “passione e necessità di esprimere un disagio, personale e globale” non è stata dismessa o confusa, anzi. Il clima cupo, loro marchio distintivo, impera ma si è preso il vezzo di abbracciare anche la melodia, talvolta.

Il disco è composto da sedici tracce: gli otto brani originali di Epsilon sono seguiti dai remix realizzati da Supabeatz (Epsilon), Andrea Castiglioni (Danza), OffMuziek aka Giulio “Ragno” Favero (Piccolo Dio), Drama Emperor (Istanbul), Paolo F. Bragaglia (Risacca), Sophie Lillienne (Alice), Ninfa (Asfalto) e dagli stessi Drunken Butterfly (Cinematic).


Ti potrebbe interessare...

52134321_416958129066965_4764272677307285504_n

Germi: luogo di contaminazione

Nasce GERMI, luogo di contaminazione.   Al mondo, c’è chi si limita a parlare e …

Leave a Reply