Home / Recensioni / Album / Sunglasses under all stars – Arm On Stage

Sunglasses under all stars – Arm On Stage

aos_coverIl viaggio come ritorno alle proprie radici panteistiche. La musica come migliore viaggio possibile. Tra foglie e pioggia, sotto la luce della luna è nato un disco denso di pulsione creativa. Le reminescenze della pschedelia anni sessanta, gli impulsi new-wave, il calore del folk e del blues diventano tutti germi che fuoriescono dalle caverne del nostro midollo e chiedono solo di straripare dagli argini dell’anima. Ci sono suoni ed attitudine che non si possono lasciare indietro. Questo non è un album che suona vecchio e un album che suona vivo. Gli Arm On Stage hanno rispolverato quel modo di scrivere canzoni che non c’è più. Suonare quello che si porta dentro abbandonandosi ai suggerimenti di madre natura. The guardian è lo scirocco che soffia via la nostalgia dell’inverno interiore. Spider rain ti avvolge e ti proietta in una randagia notte a cui non puoi rinunciare. Sunglasses under all stars è la classica colonna sonora di mille viaggi on the road. Da ascoltare in sottofondo allo scorrere delle immagini, proiettate dallo schermo di un finestrino in movimento

Credits

Label: Ragoo productions – 2010

Line-up: Folco Orselli (voce, chitarre acustica/elettrica) – Stefano Piro (pianoforte, tastiere Rodhes, Wurlitzer, sintetizzatore, cori e voce principale in “The Mouse in the Cornflakes Box”) – Claudio Domestico (chitarra acustica ed elettrica, armonica e voce principale in “Wolf in Town”) – Alessandro Sicari (basso e contrabbasso elettrico, chitarre e cori).

Tracklist:

  1. The Guardian
  2. Spiritual
  3. Desert Coffee
  4. Spider Rain
  5. Wolf In Town
  6. Queen Is Gone
  7. The Mouse In The Cornflakes Box
  8. Sailor
  9. Go On
  10. Get Back

Links: MySpace

Ti potrebbe interessare...

Guarino_rec

Io, Tu e le Altre – Francesco Guarino

Francesco Guarino è un cantautore italiano originario di Sassari ma da diversi anni ormai in …

Leave a Reply