Home / Editoriali / CrossRoads / Beaucoup Fish – Distratto: Videoclip, regia di Lorenzo Vignolo

Beaucoup Fish – Distratto: Videoclip, regia di Lorenzo Vignolo

distratto004_01Simboli. Nemmeno troppo complicati. Infilati lievemente come una mossa non decisiva nel gioco. Apparentemente non decisiva. Così, lungo lo scorrere delle immagini di un video appare un foglio con un numero. 100. Tanti sono i videoclip di Lorenzo Vignolo, regista e mago del montaggio (per questo ruolo scherza col suo nome e diventa Larry Wine). Distratto è la sua centesima opera, perfetta resa del singolo che i Beaucoup Fish hanno estratto dall’album Lascio Tutto (Melunera/Venus – 2009). Già in precedenza per la band di Cremona aveva realizzato un videoclip spendido per La plage du Nord.

“Mi sono perso nei tuoi colori / Mi son distratto…”: poche e semplicissime parole sembrano dare la chiave giusta per girare nella serratura dell’ispirazione di Vignolo. Colori, nelle maschere, nei costumi, nei volti, nelle bocche delle “comparse” che fanno viva e leggerissima una canzone pop. E il pop dei Beaucoup Fish è sempre l’effetto di una ricerca per semplificazione, evitando ogni rischio di banalità.
Un video gioioso. Un carnevale inventato con la teoria illogica della luce. Illogica giacchè è lo stupore e la scoperta a guidare Vignolo. Luce. Inquadrature. Tutto nel suo istinto.
Dai Meganoidi ai Baustelle, dai Subsonica ai Perturbazione, da Mario Venuti a Irene Grandi, da Lele Battista agli Amor Fou, dagli Scisma a Cristina Donà… l’elenco è lunghissimo, e include nomi che hanno segnato gran parte della musica italiana, che sia targata come indie o come mainstream.
Sta di fatto che Lorenzo Vignolo è un professionista abituato a lavorare secondo canoni rarissimi ormai. Fidati collaboratori fanno dei suoi videoclip un tesoro prezioso in un’epoca alquanto triste, impoverita dai contest, dalla dinamica del low budget, dagli scambi di presunta visibilità alle prime armi, dalla sete di apparire senza alcuna ricerca estetica e competenza tecnica, dai tempi veloci di produzione e promozione. distratto002_02Ovviamente a monte la crisi del mercato discografico, la conseguente mancanza di mezzi, la lotta per la sopravvivenza delle piccole etichette e degli artisti, e… gli standard dei media che dequalificano tutto nel nome della “tattica perfetta per impressionare”. Impressionare cosa? Una mente visiva pre-nutrita come in un’arancia meccanica delle futilità. Ultima spiaggia rimane la ricerca, lo studio, la sperimentazione (eventualmente). Perché registi emergenti validi ci sono. Non è detto che il costo zero voglia dire prodotti di bassa qualità: la discriminante è nella coscienza, nella volontà di potenza che si fa atto di bellezza. Paroloni. E’ vero, molto facile bollarli così. Molto meglio abituarsi allo squallore di tante immagini e riconoscere la rara eccezione. Fruitori bulimici, ecco cosa siamo. Buon centesimo videoclip, Vignolo. Stupisciti ancora e raccontaci la luce. Vorremmo che da te si imparasse.

Anno: 2009
Giorni di ripresa: 29-11-2009
Artista: Beaucoup Fish
Formato: Redcamera e Canon 7D
Durata: 3’35”
Regia: Lorenzo Vignolo
Aiuto Regista: Francesco Rotunno
Fotografia: Angelo Stramaglia
Montaggio: Larry Wine
Costumi: Marilisa Bombonato
Ex. Producer: Angelo Stramaglia
Produzione: Starlight Film Per Melunera
Location: Stabilimento Wonder – Cremona

Lorenzo Vignolo
www.myspace.com/lorenzovignolo
www.lorenzovignolo.com

Beaucoup Fish
www.myspace.com/beaucoupfishbeaucoupfish

Distratto – Video

Ti potrebbe interessare...

PatrizioFariselli9in_1

La musica come soglia tra l’immanente ed il trascendente:intervista a Patrizio Fariselli

In questo momento storico siamo lontani anni luce dal modo di comporre e fruire la …

Leave a Reply