Home / Recensioni / Album / Sea Sew – Lisa Hannigan

Sea Sew – Lisa Hannigan

lisa_hannigan-sea_sewLe sue dita, talvolta. Di spalle. La sua voce, sulle imperfette meraviglie. Di lui. Lei e lui. Poi lei, soltanto. Il suo filo colorato a tenere insieme 10 canzoni. 10 conchiglie sulla spiaggia di chi ricomincia col sorriso. E racconta, racconta… storie dolci di salvezza, di incontri, di malinconie, di ricordi lasciati appuntati nei giorni del cuore che accoglie o chiude. Lisa Hanningan ritaglia un disco solista, forte di quell’infinita e tenera intensità regalata alla storia di Damien Rice (O, 9) e… così ricomincia.
Sea Sew oscilla tra certe interpretazioni del folk che respira così forte la melodia da modulare con eleganza e gioco le regole del pop più delicato. Archi e fiati in sintonia perfetta come dettagli preziosi. Una voce da favola che scivola sinuosa sulle corde della chitarra. Il pianoforte a chiudere il cerchio di una possibilità: la gentilezza dentro le cose, dentro i gesti, dentro la musica. La dolcezza che sa essere non soltanto cristallo in bilico sulla fragilità, ma anche volume di calore e convinzione.
Dalle strutture più ritmate di Keep It All alla sensualità di Courting Blues, dalle architetture ariose di An Ocean and a Rock alla delicatezza di Venn Diagram, dalla malia della title track alle ombre di Lille: variazioni su una direzione ferma, voluta. Pistachio è sospiro sui tasti, e poi volo su morbide nuvole di riflessioni, anche amare. Teeth spinge verso la chiosa, e lo fa spostando il picco della profondità e di una prova vocale che fa di Lisa un’artista che finalmente vive il centro del proprio talento… “I don’t know where it comes from/ Where to go/ When the rains come/ When the rain put me back/ In the battle”.
Un disco come un elogio della Semplicità, non per approssimazione ma per cura e ispirazione.

Credits

Label: ATO Records – 2009

Line-up: Lisa Hannigan (voce, chitarra, harmonium) – Tom Osander (batteria, percussioni, xilofono, chitarra) – Shane Fitzsimmons (contrabbasso) – Donagh ‘The Bunagh’ Molloy (tromba, melodica, glockenspiel) – Lucy Wilkins (violino) – Vyvienne Long (violoncello) – Gavin Glass (pianoforte, harmonium) – Justin Carroll (organo Hammond) – Cathy Davey (voce) – Rhob Cunningham (voce); ricami e lavorazione a maglia: Lisa e Frances Hannigan; artwork: Conor & David; artwork photography: Cliona O’Flaherty

Tracklist:

  1. Ocean And A Rock
  2. Venn Diagram
  3. Sea Song
  4. Splishy Splashy
  5. I Don’t Know
  6. Keep It All
  7. Courting Blues
  8. Pistachio
  9. Teeth
  10. Lille

Links:Sito Ufficiale,MySpace

Ti potrebbe interessare...

Ex-Re-Album-Packshot-SMALL

S/T – Ex:Re

Flusso di coscienza del naturale processo di autoeliminazione. Come elaborare un lutto, processare la fine …

Leave a Reply