Home / Recensioni / Album / O soundtrack my heart – Pivot

O soundtrack my heart – Pivot

Vibrazioni di porpora. Pioggia sintetica sulle mani. Correre nel buio. Attraversare lo spazio, perdersi in alchimie sonore in una danza di nevrotica melodia. Raggi supersonici si impossessano dell’anima. I circuiti elettronici diventano vene che pulsano tuoni di armonia notturna. La ritmica che non si frena, che cerca la tela della follia creativa ed innovativa. Oltre i Kraftwerk, tra i Justice e i Faithless, inseguendo il suono che porta alla trascendenza. Si può essere strumentali ma essere di attitudine spaventosa. Si può incrociare l’armonia ed il ritmo. Si può sfiorare l’elettronica al limite del rock e della dance. Non definibile. October fende l’aria. O soundtrack my heart è battito accelerato che sconvolge. Fool in rain è brivido notturno. Sweet memory è melodia strappata al tempo. Ma tutti questi brani sono brandelli di carne pulsante… di carne che cerca il ritmo e lo trova in un orgasmo senza fine. La goduria del sinth verso la maestosità di una batteria senza pelli e multicolor. Un Vangelis tecno che si incontra con John Carpenter. La sperimentazione è una sfida già vinta. Gli australiani Pivot stanno per invadere il mondo con un tour che toccherà anche l’Italia. Da non perdere assolutamente. Musica per suggestionabili.

Credits

Label: Warp records – 2008

Line-up: Richard Pike (guitar, bass, keyboards, production) – Laurence Pike (drums, keyboards, percussion) – Dave Miller (laptop, production).

Tracklist:

  1. October
  2. In The Blood
  3. O Soundtrack My Heart
  4. Fool in Rain
  5. Sing, You Sinners
  6. Sweet memory
  7. Love Like I
  8. Didn’t I Furious
  9. Epsilon
  10. Nothing Hurts Machine
  11. My Heart Like Marching band

Links: Sito Ufficiale, MySpace

Ti potrebbe interessare...

SAN113LP_12Dprint_

Niente di nuovo tranne te – Andrea Satta

A quasi dieci anni dall’ultima prova dei Têtes de Bois, Andrea Satta approda al suo …