Home / Recensioni / Album / Midnight boom – The Kills

Midnight boom – The Kills

Midnight boom e scivola vino rosso sulle mie labbra. Letti sfatti in camere d’albergo. Ascensori che scendono nel cervello. Lame da leccare. Gocce di sangue sulle dita della golosità. Come si poteva innovare il rock? Semplice: un bel incesto tra il garage, il blues ed il punk attraverso il liquido seminale dell’elettronica. La tradizione del rock americano grezzo e diretto impersonificato nella maledetta singer Alison “VV” Mosshart e l’elegante attitudine del rock britannico rappresentato dal chitarrista Jamie “Hotel” Hince. Ipnosi da sbornia e spasmi di elettricità in U.R.A. Fever. Last day of magic, è orgasmica sensualità, è sbavatura di rossetto. Hook and line è voragine di piacere, quei sussulti di ritmo hanno lussuria estrema. Una notte che non finirà mai che ci troverà svegli fino all’alba dei nostri sogni… dando addio al nostro Black balloon. Entriamo nelle nostre camere da letto, mettiamo sul piatto Sur Cherry ed incominciamo a dimenarci tra lenzuola sporche e sudate… “G-g-g-go home, go home it’s over”. Rigurgiti di distorsione frapposta a loop e voce sinuosa di “VV” in Alphabet Pony. Velvettiana inside è Good night bad morning, magica ballad senza tempo. Se nelle nostre dancefloor i Dj passassero What New York used to be, ci sarebbero orge incontrollabili. Midnight boom è il secondo lavoro del duo The Kills (n.d.r dopo l’acclamato debut-album No wow) che appena uscito è volato al primo posto delle chart indie UK. Il motivo è semplice Alison e Jamie fondono PJ Harvey con i Royal trux superando l’esperienza degli Yeah Yeah Yeahs. Sono assolutamente uno dei gruppi indie del momento mondiale. Da non perdere per chi ama ubriacarsi di rock non classificabile.

Credits

Label: Domino Records – 2008

Line-up: Alison “VV” Mosshart (voce, chitarra) – Jamie “Hotel” Hince (voce, chitarra).

Tracklist:

  1. U.R.A. Fever
  2. Cheap and Cheerful
  3. Tape Song
  4. Getting Down
  5. Last Day of Magic
  6. Hook and Line
  7. Black Balloon
  8. M.E.X.I.C.O
  9. Sour Cherry
  10. Alphabet Pony
  11. What New York Used To Be
  12. Goodnight Bad Morning

Links: Sito Ufficiale, MySpace

Ti potrebbe interessare...

IMG_5040

Sprecato – James Jonathan Clancy

La notte dell’anima non ha confini. Il castello del nostro Io più profondo non potrà …

Leave a Reply