Home / Recensioni / Album / Something different – Alberto Rigoni

Something different – Alberto Rigoni

Viaggi supersonici. Il suono diventa virtuosismo denso di sbalzi di sostanza interiore. Progressive con intelletto senza inutili divagazioni barocche. The Factory è rimbalzo di basso che proietta in mondi fantastici alternativi. Trying to forget è composizione strumentale dove ogni parte ha un senso, dove la tecnica muove gli ingranaggi della melodia ammaliante. Story of life è pura fusion, dove il basso si alterna a leggeri interrupt metal ma tutto fruibile a tutti coloro che con la musica vogliono sognare. Roller coaster è tensione rock, impulsivamente prog, è esperienza uditiva avvolgente da non perdere. Desert break è suadente penetrazione di basso nella notte. In Something different confluiscono l’estro di Jaco Pastorious, lo sperimentalismo di side project dei Dream Theater come Liquid Tension Experiment e l’imprevedibilità creativa della Chick Corea Elektric Band. Alberto Rigoni, bassista della progressive band italiana Twin Spirits, dà prova di uno stile molto particolare. Il suono del suo basso oscilla tra stilemi metal alla John Myung e quelli tipici di altri generi come lo stile slap funk di Flea. Something different è un disco di instrumental rock che non è la solita ostentazione di tecnica sopraffina, è un disco con un suo perché, vedrete e sentirete l’anima di un grande bassista della nostra terra.

Credits

Label: Lion Music – 2008

Line-up: – Alberto Rigoni (basso) – Lorenzo Nizzolini (tastiere) – Enrico Buttol (batteria) – Marco Torchia (batteria) – Tommy Ermolli (chitarra) – Daniele Gottardo (chitarra) – Irene Ermolli (voce nella traccia 5) – Daniele “Kenny” Conte (voce nella traccia 7).

Tracklist:

  1. The Factory
  2. Trying To Forget
  3. Glory Of Life
  4. SMS
  5. BASSex
  6. One Moment Before
  7. Roller Coaster
  8. Desert Break
  9. Jammin’ On Vocal Drums
  10. Sweet Tears

Links: Sito Ufficiale, MySpace

Ti potrebbe interessare...

Ex-Re-Album-Packshot-SMALL

S/T – Ex:Re

Flusso di coscienza del naturale processo di autoeliminazione. Come elaborare un lutto, processare la fine …

Leave a Reply