Home / Recensioni / Album / Giants of all Sizes – Elbow

Giants of all Sizes – Elbow

Giants-of-All-Sizes-elbowDa un gorgoglio di piano del primo brano Dexter & Sinister nasce l’ottavo disco in studio degli Elbow. Giants of all Sizes, il loro lavoro più increspato di alt-rock grezzo e sperimentale. Un album che in soli 38 minuti distilla liriche piene di disillusione e riflessioni politiche, dal “crimine indicibile” dell’incendio della Grenfell Tower alla Brexit… temi sempre cari alla band di Manchester. Perduto il batterista di una vita Richard Jupp durante le registrazioni del precendente disco Little Fictions, quei loop di beat elettronici da soluzione forzata sono diventati un’ulteriore opportunità per diversificare il sound degli Elbow. In Giants of all Sizes si esplora di più una certa attitudine progressive che c’è sempre stata latente sin dai loro primi dischi. C’è il Peter Gabriel di Sledgehammer in brani come Dexter & Sinister, Empires e White Noise White Heat. Affiorano finalmente delle chitarre indecifrabili accompagnate da un clarinetto improvviso in The Delayed 3:15. In Weightless si può apprezzare ancora una volta la versatilità vocale di Guy Garvey. Questo disco gli Elbow è a metà strada tra Thom Yorke ed i Genesis, in quella terra di mezzo dove la melodia non è mai scontata e gioca a nascondino con impeti elettronici e spasmi world music.

Credits

Label: Polydor – 2019

Line-up: Guy Garvey (voce, chitarra) – Mark Potter (chitarra, voce) – Craig Potter (tastiere, organo, voce) – Pete Turner (basso).

Tracklist:

1. Dexter And Sinister
2. Seven Veils
3. Empires
4. The Delayed 3.15
5. White Noise White Heat
6. Doldrums
7. My Trouble
8. On Deronda Road
9. Weightless
Links:Sito Ufficiale

Album – streaming

Empires – Video

Ti potrebbe interessare...

Guarino_rec

Io, Tu e le Altre – Francesco Guarino

Francesco Guarino è un cantautore italiano originario di Sassari ma da diversi anni ormai in …

Leave a Reply