Home / Recensioni / Album / Present tense – Wild Beasts

Present tense – Wild Beasts

WB_present_tenseQuesti ragazzi di Kendal continuano nella loro ricetta vincente. Raffinano il loro indie-rock intingendolo in sonorità più synth-pop ed esaltando un po’ di più l’aspetto emozionale. Sul loro suono aleggia sempre lo spettro r’n’b e funk, eppure in questo quarto album è solo suggestione. Le ritmiche sono sempre particolari, mai troppo standard. La dicotomia dei Wild Beasts basata sul cantante Hayden Thorpe ed il bassista Tom Fleming continua ad espletare la sua forza complementare. Questo accade a livello di registri vocali, più alti toccati da Thorpe (come in Mecca, Wonderlust) e più bassi toccati da Fleming (come in Nature Boy, Daughters)  che si fondono con grande eleganza in A Simple Beautiful Truth e Sweet Spot. La scrittura dei testi è incentrata sullo stato confusionale dell’uomo moderno, in balia di insicurezze ed imbarazzi, tra il dover essere cacciatore e preda nella società, dove non si cerca più l’amore (“Don’t confuse with me someone who gives a fuck”, Wonderlust ). La creatività di quest’anima duale della band ci rimanda ad una più famosa e immensa, come quella targata Dave Gahan e Martin Lee Gore dei Depeche Mode. I Wild Beasts sono tra le cose più belle della terra di Albione negli ultimi dieci anni. Non c’è solo clamore promozionale ma molta sostanza artistica. Un progetto curato e di qualità.

Credits

Label: Domino Records – 2014

Line-up: Hayden Thorpe (voce, chitarra, basso, tastiera) – Ben Little (chitarra, tastiera) – Tom Fleming (basso, voce, chitarra, tastiera) – Chris Talbot (batteria, voce).

Tracklist:

  1. Wanderlust
  2. Nature Boy
  3. Mecca
  4. Sweet Spot
  5. Daughters
  6. Pregnant Pause
  7. A Simple Beautiful Truth
  8. A Dog’s Life
  9. Past Perfect
  10. New Life
  11. Palace

Link: Sito ufficiale.

Tremors – streaming Spotify

Suggestions

Ti potrebbe interessare...

Kaitlyn Aurelia Smith - The Mosaic Of Transformation

The Mosaic Of Transformation – Kaitlyn Aurelia Smith

“Questa musica è bella perché mi rilassa” è probabilmente uno dei commenti che trovo più …

Leave a Reply