Home / Recensioni / Album / Woman – Rhye

Woman – Rhye

L’eleganza non è solo una qualità ma un vero e proprio modo d’essere e l’ascolto di Woman è una sorta di bagno dorato e purificante.
Delicato revival anni ’80 nelle sonorità (nel quale i più appassionati possono perdere giornate intere a cogliere tutti i richiami d’epoca) si contrappongono ad una moderna rivisitazione e proposta musicale. Dietro al nome Rhye si celano due produttori e musicisti conosciuti nell’ambiente della musica elettronica: il danese Robin Hannibal e il canadese Mike Milosh. Dov’è quindi la donna evocata nel titolo dell’album? Non c’è, o meglio: è ovunque ma non è presente. La “donna” è viva nella delicatezza delle scelte musicali, nella raffinatezza dei suoni, nella sensualità che caratterizza ogni brano. Il corpo di donna rappresentato in copertina, un affascinante gioco di ombre e luci su un décolleté femminile, è letteralmente incarnato nella voce di Mike Milosh. Il canto del canadese inganna l’ascoltatore lasciandolo incredulo di fronte alla consapevolezza di stare ascoltando la voce di un uomo che suona così femminile ed ammaliante.
Elettronica che si muove leggera come bianchi tendaggi in una leggera brezza, venature r’n’b e soul, incursioni di sax e piano, romanticismo nelle costruzioni musicali e lievi accenni incalzanti per un controllatissimo sfogo dancefloor. L’album si chiude con il brano che dà il titolo a tutto il lavoro, il canto propone ripetutamente la sola parola “woman” e la melodia suona come una moderna Ave Maria di Schubert.
Woman suona come un lungo corteggiamento sensuale, fatto di sguardi e corpi che cercano un contatto e poi si ritraggono. C’è una passione splendida in questo album, quasi una devozione. Una bellezza unica e rara, lenta e rarefatta ma non per questo meno efficace. Un gioco di sfumature, di caratteri indefiniti: questo è Woman dei Rhye.

Credits

Label: Polydor / Universal – 2013

Line-up: Mike Milosh – Robin Hannibal

Tracklist:

  1. Open
  2. The Fall
  3. Last dance
  4. Verse
  5. Shed some blood
  6. 3 Days
  7. One of those summer days
  8. Major minor love
  9. Hunger
  10. Woman

Link: Facebook, Soundcloud,Sito ufficiale

Ti potrebbe interessare...

MartaDelGrandi Selva

Selva – Marta Del Grandi

Affila le sue armi Marta Del Grandi, due anni dopo l’esordio Until We Fossilize, scommettendo sulla …

Leave a Reply