Home / Recensioni / Album / Earworms – De Grinpipol

Earworms – De Grinpipol

C’è un’Isola ad Occidente della penisola italiana che sembra, quasi, esista solo da maggio a settembre. Ed invece quell’Isola pulsa ed alza la testa con i minatori del Sulcis, gli operai cassaintegrati di Porto Torres e del Marghine. C’è un’Isola che, qualcuno vuol credere sia la mitica Atlantide. Non si arrende, non si piega, e produce cultura, buona cultura, con scrittori, musicisti, artigiani, con movimento costante ed operoso. Questa Isola, la mia Isola, la Sardegna ci regala anche i De Grinpipol che hanno alle spalle un curriculum che annovera, tra l’altro, l’essere stati nominati tra le 160 band emergenti all’interno del Glastonbury Emerging Talent 2011, e personalità da vendere. Dopo il primo album autoprodotto, i De Grinpipol tornano con Earworms, pubblicato dalla Seahorse Recordings. Una tracklist di nove brani tra il brit-pop e l’indie di matrice statunitense con cui inoculano il loro “verme dentro l‘orecchio”, questa la traduzione letterale di Earworms ovvero canzoni che ti entrano in testa e non riesci a smettere di canticchiare. Testi con significativi contenuti conditi da sonorità esuberanti e solari (Feed the Music, Funny Games, Fur on Summer) che si alternano a pezzi con giri di basso e riff di chitarre più combattivi (Minoli, Mellow Led, We Try Together , On Your Fishbowl). Si chiude con la ballata finale The Reckless dove “non si vede il temerario, la rivoluzione sono io”.
Una grande energia attraversa l’intero album in cui appare nitida la forte personalità di questo gruppo che si conferma solida realtà dell’indie italiano.

Credits

Label: Seahorse Recordings – 2012

Line-up: Alessandro Sechi (voce) – Marco Appioli (basso, voce) – Franco Davide Demontis (chitarre, voce) –Giuseppe Sini (chitarre, voce) – Emanuele Marras (batteria)

Tracklist:

  1. Feed the Music
  2. Minoli
  3. Funny Games
  4. Keep up price
  5. A fur on Summer
  6. Mellow Led
  7. We try together
  8. On Your Fishbowl
  9. The reckless

Links:Facebook

Feed the Music – Video

Ti potrebbe interessare...

IMG_5040

Sprecato – James Jonathan Clancy

La notte dell’anima non ha confini. Il castello del nostro Io più profondo non potrà …

Leave a Reply