Home / Recensioni / Album / Thankful n’ Thoughtful – Bettye LaVette

Thankful n’ Thoughtful – Bettye LaVette

Quando mi hanno proposto l’album di Bettye LaVette devo dire che ero un po’ preoccupata: la mia pigrizia (mentale) mi porta ad affossarmi su schemi predefiniti e le novità mi spaventano sempre però amo le sfide. E recensire un album importante come quello della Signora LaVette è davvero una bella sfida! Bettye LaVette è una delle signore del soul made in U.S.A. Una carriera iniziata un po’ in sordina negli anni ’60 per poi esplodere negli anni ’80. Recentemente Bettye LaVette è tornata agli onori delle cronache per aver duettato con Jon Bon Jovi al concerto per l’insediamento di Obama alla presidenza degli Stati Uniti. Oggi giunge al suo cinquantesimo anno di carriera e per festeggiarlo ha dato alle stampe Thankful n’ Thoughtful, una raccolta di reintrepretazioni di altissimo livello. Undici brani che pescano dal repertorio classico della musica mondiale (Dylan, Tom Waits, Sly & the Family Stone, The Pogues, The Black Keys e Neil Young), ma anche da quello più moderno (la famosissima Crazy di Gnarls Barkley). Una voce blues da brividi che si muove sinuosa tra le note di un elegante R&B con orchestrazioni di gran classe. Thankful n’ Thoughtful è un album eccezionale di una cantante grandiosa in grado di far vivere e respirare qualsiasi canzone. Una meraviglia per le orecchie, da ascoltare e godere fino all’ultima nota.

Credits

Label: Antirecords – 2012

Line-up: Bettye LaVette

Tracklist:

  1. Everything is Broken
  2. I’m not the One
  3. The more I search (the more I die)
  4. I’m Tired
  5. Crazy
  6. Yesterday is here
  7. Thankful N’ Thoughtful
  8. Fair Enough
  9. Time Will Do The Talking
  10. Everybody Knows This Is Nowhere
  11. Dirty Old Town (slow version)

Links:Sito Ufficiale

I’m Not The One – Streaming

Bettye LaVette – I’m Not The One by antirecords

Ti potrebbe interessare...

IMG_5040

Sprecato – James Jonathan Clancy

La notte dell’anima non ha confini. Il castello del nostro Io più profondo non potrà …

Leave a Reply