Home / Recensioni / Album / Smania – Vostok

Smania – Vostok

smania_vostokNove brani scritti di pancia delineano questo secondo lavoro dei Vostok. La band di Cecina propone un cantautorato italiano vestito di stilemi classici importati in pieno equilibrio dall’emocore e dallo stoner rock americano. Non stiamo parlando di un progetto derivativo, i Vostok hanno una scrittura originale e diretta, sanno dare del tu alle implosioni della generazione del “vorrei ma non posso o forse non ci riesco”. La loro visione della Smania è tutta descritta nel pezzo iniziale Ridatemi novembre, che radiofonicamente funzionerebbe alla grande ma oggi il loro rock di estrazione punk è troppo suonato per i canali mainstream, chiede troppo attenzione all’ascoltatore. In brani come Militare e Boban siamo davanti a chitarroni valvolari che spaccano di brutto e mordono forse di più di quelli dei Thirty Seconds to Mars. La doppia voce amplifica la potenza del loro sound e le immagini evocative dei loro testi sempre pungenti e incisive. Un disco gradevole con molti spunti interessanti. Per gli amanti del genere in chiave italiana è una bella proposta. La prova del secondo disco è certamente superata a pieni voti dai Vostok. Questo è il vero indie-rock italico.

Credits

Label: Manita Dischi, – 2019

Line-up: Danuz / Pasqua / Miche / Fede

Tracklist:

01 – Ridatemi Novembre
02 – Armadi
03 – Boban
04 – Primavera
05 – Militare
06 – Confo
07 – T.
08 – Aurelia
09 – Reni
Links:Facebook

Album – streaming

Ridatemi Novembre – Video

Ti potrebbe interessare...

cover_the-winstons_smith_def

Smith – Winstons

Canterbury, UK, 1969. Le note riverberate di un organo preparato risuonano con assorti esotismi sotto …

Leave a Reply