Home / Recensioni / Album / Middle Aged Middle Ages – Songs For Ulan

Middle Aged Middle Ages – Songs For Ulan

front_cover-600px-1_songs_for_ulanIl deserto di notte apre l’anima, apre gli occhi. E scopri nel mezzo del cammin di nostra vita che il segreto sta tutto in quel barcollare continuo sul baratro scampato ancora una volta. Ci sono dischi sofferti nella loro uscita, ma che quando li ascolti comprendi quanto era importante che fossero pubblicati. Questo è il caso di  Middle Aged Middle Ages, quarto capitolo del progetto Songs For Ulan del songwriter partenopeo Pietro De Cristofaro. Definire Pietro il Mark Lanegan italiano non è un’esagerazione. In questo disco Pietro, con l’ausilio di Fulvio Politi e Peppe De Angelis, riesce a raggiungere quell’impossibile equilibrio tra radici folk-blues, psichedelia introspettiva e attitudine lo-fi. Lungo tutto il disco si susseguono colpi di scena sonori, suggestioni tra le più svariate. In Pluto sembra di sentire Tim Buckely lungo le strade perdute di David Lynch; in Fieldstar e 2 Faces sembra invece intravedere i segreti del figlio Jeff Buckely, in Cage sembra esserci un David Gilmour maledetto nelle vesti di Mark Lanegan; in The crazy ones I knows colpisce quel piano seventy che sfocia nell’immaginario di una Coney Island della mente; in Crashin’ c’è la magia pschedelica di certi Motorpsycho;  in A good man riaffiora l’anima folk dei precedenti dischi di Songs For Ulan; Deca Dance è una danza sciamanica ipnotica tra Morphine e Calexico. Il vertice di tutto il disco è Friends, You’ll always come back, densa di suono ed emozioni, una scarica psichedelica di pathos. Il disco si chiude con una breve ed intensa ballata d’amore al piano.  Middle Aged Middle Ages è un disco incredibile, un disco che ti travolge e sorprende in ogni sua nota. E’ un viaggio lisergico da non perdere. E’ senza dubbio tra i migliori dischi italiani cantati in lingua inglese di questo 2016.

Credits

Label: Stout music – 2016

Line-up: Pietro De Cristofaro (Vocals and Guitar) – Alfonso Bruno (Electric guitar) – Fulvio Di Nocera (Bass and Double bass) – Floro Pappalardo (Drums).

Tracklist:

  1. Pluto
  2. Fieldstar
  3. Cage
  4. The crazy ones I knows
  5. A good man
  6. Crashin’
  7. Deca Dance
  8. 2 Faces
  9. Friends, You’ll always come back
  10. Befeore I leave the house

Link: Facebook

Middle Aged Middle Ages – streaming

Ti potrebbe interessare...

Maria-Pia-De-Vito-Dreamers_900

Dreamers – Maria Pia De Vito

A quattro anni dal gustoso progetto Lazy songs, che oltre al fidato Enzo Pietropaoli al contrabasso …

Leave a Reply