Home / Recensioni / EP/Self Released / Zoomotion- Zoomotion

Zoomotion- Zoomotion

La notte del 27 giugno passerà alla storia per essere stata la prima notte in cui Torino finalmente respirò. Mentre la pelle bruciata dagli ormai ciclici quaranta gradi si distende ad un’aria fresca irreale scrivo dell’Ep degli Zoomotion uscito oggi e comprato al concerto. Fin dalla prima traccia si percepisce, per chi ha vissuto almeno un paio di concerti del gruppo, l’enorme lavoro di produzione fatto sui pezzi che forse sacrifica un po’ la grande carica che li contraddistingue nella versione da palco. Restano della stessa potenza gran parte delle tracce da Appartamento 6 a Elicottero (con un gran lavoro di basso e batteria), da Tigre a Sfigato in assoluto la più commerciale delle magnifiche sette Zoomotioniane. Davvero bella la versione di Lady Sunshine, che in occasione dei concerti viene un po’ soffocata dall’onda d’urto creata dal resto della performance, mentre su supporto mette in moto i pensieri. Interessante il packaging, molto più professionale di molti altri, con una strizzata d’occhio piuttosto colorata agli anni ottanta, ma quelli dei ricordi belli (ed era ora). Pur essendo un Ep, che mai come ultimamente serve da bignami di presentazione, non manca niente in questo lavoro che sa mantenere una linea adattabilissima alla grande distribuzione. Se da meditare c’è forse lo si potrebbe fare su una leggera mancanza di spontaneità che si ritrova in una ricercatezza inaspettata negli arrangiamenti, che privano il tutto di un’insana e mesta scelleratezza, cosa che piace percepire da un gruppo così esperto in concerti live. I 14 minuti finali nascondono però la traccia fantasma dal titolo inequivocabile, Babbo Natale che tutto è meno che priva di spontanea follia, il famoso delirio da sala che a noi, che di musica possiamo solo parlare, piace ascoltare per riuscire a sentirsi in qualche modo parte del tutto. Se poi vi siete sempre chiesti perchè nel finale di Twin Peaks si parli al contrario, l’ultimo minuto dell’ep non vi svela il segreto, ma sicuramente vi ci fa riflettere ancora un po’.

Credits

Label: Autoprodotto- 2008

Line-up: Alessandro Antonello (voce, minimal keyboards) – Gianluca Alladio (chitarre) – Matteo Algieri (basso, cori) – Andrea Capuano (batteria)

Tracklist:

  1. Tu hai
  2. Appartamento 6
  3. Tigre
  4. Lady Sunshine
  5. Le Mie scuse
  6. Elicottero
  7. Sfigato
  8. Bonus Track: Babbo Natale

Links:MySpace

Ti potrebbe interessare...

Kikagaku Moyo - Kumoyo Island

Kumoyo Island – Kikagaku Moyo

Al quinto album lo schema geometrico della band nipponica affina le coordinate per una perfetta …

2 commenti

  1. Ricordo un piacevole incontro-ascolto casuale con gli Zoomotion.
    Le tue parole incuriosiscono.
    Così dovrebbe essere sempre..

  2. Grazie per le belle parole, lo apprezzo molto… cerco di scrivere sempre lasciando qualcosa ma guarda un po’ non è per niente facile…Mi fa piacere esserci riuscita in questo caso, ci tenevo parecchio.

Leave a Reply