Home / Recensioni / Album / Achtung – The Banditi

Achtung – The Banditi

The Banditi non sono altro che i Jacinto Canek, la band che ha esordito nel 2007 con l’album Banditi proprio per la Cinico Disincanto.
The Banditi, ex Jacinto Canek, suonano dal 2002, e dopo la pubblicazione del primo album hanno attirato l’attenzione della critica anche grazie al tour che li ha visti impegna in Italia, Serbia, Bulgaria, Croazia, Bosnia e Macedonia con più di cento date. Dopo aver vissuto questa esperienza la band decide, nel 2009, di cambiare il proprio nome. E così i Jacinto Canek diventano The Banditi.
Quest’anno sono tornati con un nuovo album, Achtung!, il cui titolo ricorda anche il film  Achtung! Banditi! di Carlo Lizzani del 1951, un chiaro riferimento all’espressione che utilizzavano i tedeschi per segnalare i partigiani. Dodici brani che prendono vita tra influenze rock, punk, folk ed elettronica. C’è spazio anche per la musica balcanica e per diverse collaborazioni. Infatti, per il brano Afghandub hnnoa collaborato con il cantante dei Kultur Shock, Srdan Gino Jevdevic. Ma spunta fuori anche il nome di Piotta in Globalover.
Il brano che apre il disco è Zero che ricorda a tratti i Subsonica. Bello, ricco e famoso, invece, è un brano che descrive come si finisce, facilmente, con il diventare una vittima del nostro banale sistema televisivo; sembra quasi voler denunciare quell’influenza che nasce dai mezzi di comunicazione di massa e che porta gli individui a rincorrere il sogno di diventare famosi, denuncia perfettamente la realtà attuale.
Achtung! è un disco da ascoltare perché vive di una propria identità.

Credits

Label: Cinico Disincanto – 2011

Line-up: Mirko Fischetti (voce, percussioni) – Antonella La Carpia (voce) – Alessandro Cuscov (tastiere) – Giordano Iannazzo (batteria) – Damiano Martignago (basso) – Andrea Pontara (chitarra)

Tracklist:

  1. Zero
  2. La maison de l’amour
  3. Bello ricco e famoso
  4. Se ti accontenti ti penti
  5. Globalover
  6. Afghandub
  7. Trasparente
  8. Kalinifta
  9. Nemici
  10. Mi manca l’aria
  11. Tup e tup
  12. La me fameja

Links:Sito Ufficiale,MySpace

Ti potrebbe interessare...

IMG_5040

Sprecato – James Jonathan Clancy

La notte dell’anima non ha confini. Il castello del nostro Io più profondo non potrà …

Leave a Reply