Home / Editoriali / Interviste (page 42)

Interviste

Le Vibrazioni – Respiro (videoclip): intervista a Roberta Maddalena (aka Biró)

respiro_04

“Come l’anima nostra, che è aria, ci sostiene, così il soffio e l’aria circondano il mondo intero” (Anassimene di Mileto, ca. 588-527 a.C.). Una parola: πνεύμα. Una parola non nata, assimilata da voci lontane. Spirito. Anima. Soffio. Respiro. Dentro. Fuori. Ritmo. Ciclo. Evoluzione. Quella dell’umano essere. Quella delle stagioni. Del …

Leggi tutto

Le promesse che facciamo in viaggio non sono destinate a disperdersi tutte quante nel vento: intervista a Michele Bitossi (Numero6)

numero6_inter0110

Ci sono luoghi che hanno una valenza particolare, vuoi per le suggestioni che evocano o semplicemente per via di ricordi che ci legano a loro. Roma, Canterbury, la Via Francigena hanno una rilevanza storica, ma dal 20 gennaio 2010 hanno anche il potere di evocare sensazioni, emozioni racchiuse nell’album Il …

Leggi tutto

Una certa attitudine al vagabondaggio: intervista a unePassante

unepassante_inter01

Il viaggio come fuga e attraversamento. Come passaggio e arricchimento. Come incrocio e incastro. Una folata di vento che accoglie e abbraccia l’evolversi di un intero disco. Nell’incontro con unePassante, la tematica del viaggio riesce a tradursi ulteriormente, impregnandosi del racconto e delle sensazioni che stabilmente si sono legati tra …

Leggi tutto

Creare, comunicare e collaborare, in continuo mutamento: intervista a Pierluigi Ferrantini (Velvet)

velvet_inter03

Negli anni Zero appena conclusi il microcosmo della musica ha subito grandi stravolgimenti: consumo, spazi, comunicazione ed economia sono radicalmente modificati. Intorno a noi è cambiato anche lo scenario culturale e politico; la quotidianità di ognuno si è adattata in forme nuove. In questo decennio si snoda anche la carriera …

Leggi tutto

L’amore rimette in ordine le cose: intervista a Matteo Gosi (Beaucoup Fish)

bf_inter03

Occorre un pochino di leggerezza, talvolta. Occorre lasciare che le sensazioni scivolino. Occorre svestire le pose e lasciarsi andare alla buona educazione dei numeri primi, ri-partire dai colori primari. I Beacoup Fish ci riescono. Lascio tutto è un disco gentile, rock come sanno esserlo l’istinto e certe urgenze, pop come …

Leggi tutto