Home / Recensioni / Album / The Million Masks Of God – Manchester Orchestra

The Million Masks Of God – Manchester Orchestra

million-masks-of-godIn piena continuità musicale e tematica con il precedente lavoro A Black Mile to the Surface ritornano i Manchester Orchestra. Andy Hull e Robert McDowell sviluppano il loro dibattitto interiore sull’esistenza, immaginando che un angelo della morte esegua il montaggio di fotogrammi da una vita (la loro) che si erge a modello esemplificativo del ciclo di un essere umano. Il duo di Atlanta scandaglia gli alti e bassi del vivere con testi di pregevole spessore. Intensi alcuni passaggi sul tema morte come in Telepath: “Everyone I know is slowly falling in the ocean / I don’t want to be the next to row, I never learned to swim”. Dal punto di vista del sound siamo principalmente in un’equilibrata attitudine folktronica, dove la melodia non scompare sotto la coltre di stratificazione elettro-space ma si esalta in una coralità epica. Tutto è funzionale a creare atmosfere cinematiche e immersive, dove i Fleet Foxes sgorgano attraverso le intuizioni di Thom Yorke. E’ un disco che va ascoltato tutto d’un fiato perchè è un’esperienza trascendentale, un dialogo interiore che va condotto fino alla fine. Keep Timing e Bed Head sono i soli episodi che possono essere estratti fuori dall’omogeneo flusso di coscienza dell’album. Robert McDowell dipana un fingher picking memorabile come in Obstacle, Let It Storm e Way Back. Sembra di rivivere le magiche atmosfere di For Emma, Forever Ago del primo Bon Iver.  The Internet si toccano le corde più delicate del cuore. E’ l’atto finale di questa “divina” commedia che è la vita. La miriade di volti di Dio ci viene svelata dalla potenza mistica dei Manchester Orchestra. L’album più intimo di questo anno pandemico.

Credits

Label: Loma Vista – 2021

Line-up: Andy Hull (voce, chitarra, piano) – Robert McDowell (chitarra, tastiera, cori) – Chris Freeman (Tastiere, percussioni) – Andy Prince (basso) – Tim Very (batteria, percussioni, cori).

Tracklist:

1. Inaudible
2. Angel of Death
3. Keel Timing
4. Bed Head
5. Annie
6. Telepath
7. Let It Storm
8. Dinosaur
9. Obstacle
10. Way Back
11. The Internet
Link: Official Site

Bed Head – Video

Album – Streaming

Ti potrebbe interessare...

Gibbone_LOW

Gibbone – I Hate My Village

Contaminare in nome dell’istinto. Un viaggio senza frontiere mentali di solo andata. Registrato su un …

Leave a Reply