Home / Recensioni / Album / Chants From Another Place – Jonathan Hultén

Chants From Another Place – Jonathan Hultén

JH_2020Fuggiamo da questo mondo. Viaggiamo con il bardo svedese Jonathan Hultén. Il suo folk dalle radici epico-corali ci condurra in terre lontane, dove il progresso è prog-medioevale: la chitarra è scansione di tempo ancestrale, la voce è elegia di climax esistenziale. L’oscurità è meraviglia. Esplorando distese infinite dell’anima, attraversando le tempeste e le siccità dell’ES il chitarrista dei Tribulation ci regala il suo primo album solista, un caleidoscopio di liricità e melodia. Jonathan Hultén si spoglia dell’aurea Black Metal e veste i panni di Nick Drake in brani come l’ intensa The Mountain. Mentre in Next Big Day, The Call To Adventure Holy woods affiora prepotentemente la verve dei primi Fleet Foxes mista all’attitudine prog di Steven Wilson  non è casuale che un disco essenzialmente folk esca per la K-Scope). Wasteland potrebbe essere la colonna sonora perfetta per il viaggio interiore a cui siamo chiamati in questi giorni maledetti di solitudine forzata, dovuta all’emegergenza Covid-19. Il songwriter svedese ha scritto questa canzone ispirandosi  a quelle notti di dolore che ognuno di noi deve attraversare, affrontando  lande desolate per poi giungere alle primi luci dell’alba interiore del superamento. C’è spazio per brani strumentali che esprimono anche una notevole cinemacità emozionale come Outskirts e The Fleeting World. In Ostbjorka Brudlat c’è solo uno strumento: la sua voce che diventa magicamente corale.  In Where Devils Weep Jonathan Hultén riesce a collocarsi in equilibrio tra le esperienze del folk tradizionale come il John Martyn di The Tumbler e quelle più contemporanee come Alexi Murdoch di Towards The Sun. In definitva possiamo dire che Chants From Another Place è il disco che ci voleva per estraniarsi un po’ e farsi cullare dalla speranza che fuori tutto sia solo un brutto sogno. Tra i migliori dischi di quest’anno. Quando un capellone dark ti sorprende e ti colpisce dritto al cuore.

Credits

Label: Kscope records – 2020

Line-up: Jonathan Hultén.

Tracklist:

01. A Dance In The Road
02. The Mountain
03. Next Big Day
04. The Call To Adventure
05. Wasteland
06. Outskirts
07. Holy Woods
08. Where Devils Weep
09. The Fleeting World
10. Ostbjorka Brudlat
11. The Roses
12. Deep Night

Link: Sito Ufficiale.

Where Devils Weep – Video

Chants From Another Place – Streaming

Ti potrebbe interessare...

color_theory_soccer_mommy

Color Theory – Soccer Mommy

Il “bedroom” pop di Sophia Regina Allison aka Soccer Mommy continua a distillare brutalità e …

Leave a Reply