Home / Voyager 3 (... ovvero dischi da regalare agli alieni) / Authentic Bahamian Calypso (A Second Album of Bahamian Songs) – Alphonso “Blind Blake” Higgs

Authentic Bahamian Calypso (A Second Album of Bahamian Songs) – Alphonso “Blind Blake” Higgs

Authentic Bahamian Calypso (A Second Album of Bahamian Songs) - Blind Blake

#0002

Blake Alphonso Higgs è senza dubbio uno dei nomi più importanti della storia della musica caraibica. Da non confondersi con l’omonimo chitarrista e virtuoso dell’East Coast Blues, Blind Blake – pseudonimo dovuto alla precoce perdita della vista avvenuta a 17 anni – era un cantante-chitarrista (per la verità esperto di vari altri strumenti a corda) di Nassau, nelle Bahamas, che raggiunse una certa popolarità dagli anni ’30 agli anni ’60 del ‘900. Dalla sua l’aver sdoganato il Goombay, stile di musica caraibica il cui nome deriva dal celebre tamburo. La sua musica è un cocktail contagioso che shakera il canto popolare dell’isola con il Calypso di ispirazione contemporanea (unito a una varietà di altri stili caraibici, dal Mento al folk di Trinidad fino ai ritmi afro) e un estro da menestrello della ballad folk americana. Quella selezionata è una delle sue collezioni più sorprendenti, in cui peraltro è presente il brano John B. Sail, riproposta e resa celebre dai Beach Boys in una loro versione su Pet Sounds. Immaginate spiagge rosa infinite, un mare cristallino, un paradiso incontaminato e un’orchestrina ad attendervi all’aeroporto di Nassau con uno swing ineccepibile, a delineare questo posto di mondo come un ponte musicale tra gli Stati Uniti del sud e un jazz antico che è quello delle Indie occidentali. E poi basterebbe quel vibrato di voce caldo e quello stile chitarristico unico un po’ ragtime a cambiare di colpo l’umore di qualsiasi extraterrestre, da qui ad Alpha Centauri. Provare per credere.

GENERE: Calypso, Goombay
PAESE: BAHAMAS
LABEL: ART (1952)

 

428229_347228148648577_1222002652_n

Ti potrebbe interessare...

Black Sabbath, 1970: Bill Ward, Tony Iommi, Ozzy Osbourne, Geezer Butler in , (Photo by Chris Walter/WireImage)

Paranoid – Black Sabbath

  #0005 Nella valigetta cosmica oggi un vinile polveroso e nero come la pece, ricco …

Leave a Reply