Home / News / Paolo Benvegnù: tour teatrale

Paolo Benvegnù: tour teatrale

Paolo Benvegnù a teatro dal 18 novembre con lo spettacolo H3+

news_PaoloBenvegnù-teatroH3_IMG_201709

Paolo Benvegnù è uno degli autori più importanti del panorama italiano. Fondatore degli Scisma, vanta una lunga e fortunata carriera da solista: i suoi pezzi, che hanno lasciato il segno nella storia della canzone italiana, sono stati reinterpretati da artisti come Mina, Irene Grandi, Giusy Ferreri e Marina Rei. A teatro aveva già lavorato con David Riondino e Stefano Bollani per lo spettacolo Presepe vivente e cantante e con Gianni Micheli per lo spettacolo In Rosa Lullaby. Oggi torna con H3+, il primo spettacolo nato da un suo disco, che andrà in scena da novembre nei teatri.

Nello spettacolo H3+ troveranno spazio, accanto al teatrino di marionette, una autentica stanza delle meraviglie, le canzoni del disco omonimo, i brani degli altri due album della trilogia “con l’H” di Benvegnù, Earth Hotel ed Hermann, e un registratore, con il racconto di quello che è stato, quello che è e quello che sarà.

Calendario degli spettacoli:
18 novembre – Teatro Mario Spina – Castiglion Fiorentino (AR)
19 novembre – Auditorium Le Fornaci – Terranuova Bracciolini (AR)
24 novembre – Nuovo Teatro delle Commedie – Livorno
25 novembre – Sala Estense – Ferrara
2 dicembre – Teatro dei Rozzi – Siena
7 dicembre – Teatro Comunale – Città di Castello (PG)
10 dicembre – Brescia – Latteria Molloy

Lo spettacolo-concerto H3+ è un viaggio ai primordi del mondo, alla scoperta di una terra distrutta e rinata sotto forma di pioggia, riossigenata dalla comparsa del mondo vegetale. A restituire la memoria di tutto questo, la coscienza e la visione dell’uomo che ne è stato testimone, le cassette di un vecchio registratore. La voce narrante è quella dell’ “Homo Selvaticus”, un ipotetico essere senza volto, capace di comparire e scomparire, esistere e morire al tempo stesso, attraversare epoche intere in una sola vita.

La musica e i testi sono quelle del collettivo Benvegnù e accompagnano il pubblico in quello che è in tutto e per tutto un viaggio dalla Terra allo spazio interstellare, dal reale all’immaginato. In conclusione, un atterraggio dolce, sempre guidato dal filo rosso della narrazione teatrale.

E’ possibile partecipare alla nascita dello spettacolo dei Benvegnù inviando un oggetto, che diventerà parte della stanza del teatrino, all’indirizzo: Officine della Cultura, via Trasimeno 16, 52100 Arezzo.
Gli oggetti dovranno evocare le meraviglie della Wunderkammer, Camera delle Meraviglie, e potranno essere, per esempio, bambole, giochi, cimeli, oggetti di uso quotidiano, modellini e miniature di animali. Dovranno entrare all’interno di una scatola di dimensioni massime di 60x40x40 (lunghezza x larghezza x profondità) e non dovranno pesare più di kg 2.
Si occuperanno della raccolta le Officine della Cultura di Arezzo. Gli invii potranno avvenire continuamente e gli oggetti, dopo aver preso vita nello spettacolo, potranno essere ripresi dal legittimo proprietario al termine della data in cui saranno presenti.

Musiche: Collettivo Paolo Benvegnù
Luca Roccia Baldini // Marco Lazzeri // Andrea Franchi // Ciro Fiorucci
Ingegnere del suono: Michele Pazzaglia
Testi: Paolo Benvegnù
Regia: Luca Roccia Baldini – Luca Ronga
Scenografia, figure e oggetti: Lucia Baricci – Maurizio Giornelli
Luci: Luca Roccia Baldini – Paolo Bracciali
Ideazione teatrale: Luca Ronga
Video: Ilaria Costanzo
Produzione e Booking: Officine della Cultura – info@officinedellacultura.org

Fonte: comunicato stampa

Ti potrebbe interessare...

news_desertessions_IMG_201711

Desert Session: musica e cooperazione

DESERT SESSION Musica e cooperazione tra la Puglia e il Sahara Desert Session, il collettivo …

Leave a Reply