Home / Recensioni / Album / Love & hate – Michael Kiwanuka

Love & hate – Michael Kiwanuka

Michael_Kiwanuka_Love__HateIl grande interrogativo è: Quanto ci sentiamo appartenere a questo mondo? Dietro ogni nostro gesto, ogni nostro modo di vivere ci siamo veramente noi stessi? Quale migliore genere musicale poteva affrontare tale tema se non il Soul. E che Soul… Un Soul moderno, sperimentale dove gli argini ed i manierismi di genere sono completamente abbattuti dalla freschezza della scrittura originale di Michael Kiwanuka e la produzione artistica sempre magistrale di Danger Mouse. Love & hate arriva dopo l’acclamato album d’esordio Home again che valse una nomination al prestigioso premio Mercury. Love & hate è un disco soul che può piacere anche ad un amante del rock perchè è denso di chitarre soliste (n.d.r. Michael ha iniziato come session guitarist per Chipmunk), che forse non si sentono cosi tanto neanche nei dischi rock odierni. C’è la coralità, le atmosfere senza tempo di Rome (n.d.r. side-project di Danger Mouse, Norah Jones, Jack White e Daniele Luppi) nel primo brano Cold little heart. Poi c’è la canzone dell’appartenenza universale al mondo (qualcosa di più di un fatto di colore di pelle): Black Man in a White World. C’è quel gospel utilizzato in maniera ritmica per dare uncini pop ai brani… che è vera genialità. La voce di questo figlio di rifuggiati Ugandesi, immigrati a Londra, è la voce di quell’Africa che ha sempre avuto una marcia in più dal punto di vista del sound. Riscaldono come crepuscoli infiniti brani come Falling e Place I belong. La title-track è un gioiello di liricità, arioso e magico con quegli archi e cori gospel da brividi. The final frame è quel brano in cui si comprende più di tutti che Michael Kiwanuka è la reincarnazione di Otis Redding con l’attitudine un pò dannata di Jimi Hendrix. Con Love & hate Michael Kiwanuka non sbaglia il secondo disco e si consacra già tra le migliori uscite di quest’anno.

Credits

Label: Polydor records – 2016

Line-up: Michael Kiwanuka (guitars, vocals).

Tracklist:

01 Cold Little Heart
02 Black Man in a White World
03 Falling
04 Place I Belong
05 Love & Hate
06 One More Night
07 I’ll Never Love
08 Rule the World
09 Father’s Child
10 The Final Frame

Link: Sito Ufficiale, Facebook

Love & Hate – video

Ti potrebbe interessare...

recensione_giuseppefiori-spazidivitascomodi_IMG_201711

Spazi di vita scomodi – Giuseppe Fiori

Giuseppe Fiori esordisce con Spazi di vita scomodi, il suo primo album solista. In realtà …

Leave a Reply