Home / Recensioni / EP/Self Released / From where? – Overlogic

From where? – Overlogic

recensione_overlogic-fromwhere_IMG_201606Cosa c’è oltre la logica? Cosa c’è nel buio? Sembra di poter rispondere a queste domande ascoltando questo ep. Francesco Cavasinni ed Emanuele Orsini, rispettivamente synth/voce e batteria, riescono a creare una dimensione nuova, nella quale siamo estranei eppure protagonisti, fautori del nostro destino. Come un percorso cieco all’interno di queste sei tracce, dove ogni traccia è una tappa, nella quale prendere e lasciare qualcosa. Liberandosi dai pesi inutili che ci ancorano all’evidenza, lasciandoci andare a quello che davvero è il sentire, l’emozione, l’abbandono.
Questo è un ruolo nuovo per la musica di questo genere, non definito ma che spazia tra rock crudo, elettronica, pop, fino ad un lirismo classico, epico. Overlogic.
Una sensazione simile a quella del viaggio nel tempo, se si potesse provare davvero, dove il tempo in realtà non esiste, e tutto è sospeso, e si gravita da un brano all’altro, come un astronauta che rinnega il mondo ma che lo rivuole, perché gli appartiene.
Impossibile, per me, scegliere un brano “preferito”, perché tutti hanno un significato proprio e un ricordo nuovo a loro legato. Di certo nessuno passa indifferente. Tutti attraversano i sensi e restano.
Si sente, anche, quanto è stato importante per Francesco ed Emanuele ritrovarsi musicalmente, dopo anni lontani, in altre esperienze, con gli Union Drama l’uno e con gli Earthset l’altro.
Poi l’estate del 2014 la voglia di riunirsi, improvvisando, fino a creare uno dei brani dell’ep, e decidere di camminare di nuovo insieme, con l’unico caposaldo, irremovibile, di continuare a suonare sempre, qualsiasi sia la direzione.
E se la direzione è questa, se è l’assenza delle direzioni, se è questo spazio che somiglia allo spazio in cui nascono e muoiono le stelle, allora sarà bellissimo abitarlo, ascoltandoli ancora, e ancora.

Credits

Label: Autoprodotto – 2016

Line-up: Francesco Cavasinni (synth, voce) – Emanuele Orsini (batteria); hanno inoltre collaborato Claudio Adamo (mastering e produzione artistica), (Enrico Puglielli (artwork) e Pietro “Piezaroth” Colantonio (grafica)

Tracklist:

  1. Memories, remains
  2. The Beginning
  3. Energy
  4. Entertainment inc.
  5. Hello Pluton
  6. Early Morning Horizon

Link: Bandcamp, Facebook

From where? – streaming

 

Ti potrebbe interessare...

cip

Cip! – Brunori Sas

“Ma vedrai che andrà bene, andrà tutto bene…”. Recita così Dario Brunori, in arte Brunori …

Leave a Reply