Home / Recensioni / EP/Self Released / Zero Totale – Artista Sconosciuto

Zero Totale – Artista Sconosciuto

recensione_artistasconosciuto-zerototale_IMG_201606Che sia un’artista di poche parole lo si capisce immediatamente. Veramente pochi indizi sulla personalità di questo Artista Sconosciuto che con Zero Totale, album di nove tracce, cerca di parlarci a suo modo.
Testi e musiche di stampo differente che ricordano diversi artisti, quali De Andrè i CCCP e l’attuale Eugenio Rodondi.
Pochi strumenti e una voce profonda tracciano le basi per dei testi a tinte cupe; si parla di rabbia, di miseria, di confusione, del sacrificio; lo zero totale e la perdita dei ricordi o la mancanza degli stessi sono le radici di quest’album, come farebbe intendere il brano omonimo. Probabilmente l’intento è quello di descrivere un mondo, una realtà, vista da parte dell’artista con i propri occhi.
Nel complesso si può dire che è una idea interessante quella qui presentata, un progetto di denuncia oppure un momento di libertà di espressione volutamente condivisa dall’artista seppur mantenendo l’anonimato.

Credits

Label: autoprodotto – 2016

Line-up: Artista Sconosciuto

Tracklist:

  1. Il Principe Azzurro
  2. Le Campane
  3. Solo Cose Legali
  4. Ti Amo E Non Guardare
  5. Tutto Tace
  6. Una Tomba
  7. Murata Viva
  8. Zero Totale
  9. Essere Idioti

Ti potrebbe interessare...

cip

Cip! – Brunori Sas

“Ma vedrai che andrà bene, andrà tutto bene…”. Recita così Dario Brunori, in arte Brunori …

Leave a Reply