Home / Recensioni / Album / Madeleine – As Madalenas

Madeleine – As Madalenas

recensione_AsMadalenas-madeleine_IMG_201505C’è un pezzo di Paolo Conte a dare il titolo all’ultimo album delle As Madelenas, duo italo- brasiliano formato da Cristina Renzetti e Tati Valle.
Omaggio a Paolo Conte quindi, ma non solo: sonorità brasiliane, quelle colme di struggente saudade, mischiate a linee di swing, di samba e di bossa.
Le strofe rimbalzano tra l’italiano e il portoghese, tra rarefazione e decisione, come le due lingue per natura ricreano.
Il risultato è un mondo magico lungo 10 tracce, un mondo di atmosfere suadenti, nostalgiche e piene di profumi che soltanto certi connubi di ritmica ed emozioni possono farti respirare.
Tati Valle è una cantautrice brasiliana, ormai da anni in Italia; Cristina Renzetti è una delle maggiori esponenti della brazilian music in italia, già frontwoman dei Jacarè e già con diverse esperienze di studio e di live sulle spalle.
Madeleine vi travolgerà come un’onda morbida su una spiaggia di Bahia grazie alla sua pulizia, ai suoni nitidi, limpidi e dosati. Le parti ritmiche creano movimenti precisi, variopinti e coinvogenti; in Deusa de amor i leggeri tocchi sulle corde della chitarra uniti ad una voce profonda ed emozionante ti cullano soavemente portandoti ai limiti della commozione quando le voci, raddoppiandosi, si incastrano in un disegno colmo di appassionati sfumature. In Rita le ritmiche swing ti scuotono, ti fanno battere il tempo con mani e piedi, e ti riportano indietro di anni. Madeleine è sospesa in un’atmosfera rarefatta, in cui non sembra esserci bisogno di dare una definizione dell’inizio e del termine: basta lasciarci divenire e sormontare dai silenzi e dalle linee strumentali minimalisticamente acustiche. Trem da onze è uno dei brani della tradizione popolare brasiliana più conosciuti e rappresentativi; in questo caso lo troviamo abbigliato con un vestito nuovo, semplice ed essenziale, arricchito da una strofa swingeggiante in italiano, in cui conservare l’aria di San Paolo e l’alone persuasivo della samba. Um calo de estimaçao è un esplosione carioca di percussioni colorate e di bossa; una filastrocca apparentemente spensierata ma con quello spleen subdolo che riempie ogni piccolo spazio vuoto.
I brani targati As Madalenas sono pezzi del repertorio di musica brasiliana (Moreno Veloso, Adoniran Barbosa, Teresa Cristina e Pedro Miranda), e non, rivisitati e completamente riarrangiati: due voci, due chitarre, un surdo, un pandeiro, un triangolo, un kazoo, una passione infinita ed una consapevolezza maturata per dar vita ad un lavoro dove delicatezza, dolcezza e profonda emozionalità pervadono ed invadono cuore e pancia di chi ascolta. Obrigada.

Credits

Label: Brutture Moderne/Audioglobe/The Orchard

Line-up: Cristina Renzetti – Tati Valle

Tracklist:

  1. Deusa do amor
  2. Olhar do mar
  3. Rita
  4. Madeleine
  5. Ciranda da Chuva
  6. Trem das onze
  7. Um calo de estimaçao
  8. Simply are
  9. Marcianito
  10. Cha de panela

Links: Facebook

 

 

Ti potrebbe interessare...

cover

Beneath the Looming Blanket – Giobbe

Il nostro Bel Paese è ancora capace di bellezza. Solo che non la vediamo, in …

Leave a Reply