Home / Recensioni / Album / Argonauta – N_Sambo

Argonauta – N_Sambo

recensione_N_sambo-Argonauta_IMG_201407Il cantautore livornese N_Sambo (al secolo Nicola Sambo) ci presenta Argonauta, sua terza opera musicale che arriva dopo Sofà elettrico (Snowdonia/Audioglobe 2011) e Suspended (Electric Fantastic Sound 2011).
Argonauta è un vero e proprio concept basato sul viaggio: un viaggio interplanetario, onirico, attraverso la Luna (Argonauta) e la Via Lattea (Milky Way). Un viaggio tra atmosfere bohémien e rock elettronico più spiccio. Un viaggio che porta a L’incontro con un alieno, che qui assume la voce di Simone Lenzi dei Virginiana Miller: il brano è uno dei più emozionanti dell’intero album. Tra atmosfere morriconiane (Sensi inversi) e brani che hanno quel retrogusto di prog (Ruderi Alieni), il viaggio di N_Sambo procede senza stancare regalandoci un album che mostra l’ecletticità dell’artista. Un album che ha il sapore degli anni ’70 modernizzati con sonorità anni ’90, a metà tra David Bowie e i Bluvertigo.
Quello di N_Sambo e del suo Argonauta è un viaggio schizofrenico tra le varie sonorità che ci propone e sicuramente non immediato, ma che vale sicuramente la pena di intraprendere.

Credits

Label: Cappuccino Records – 2014

Line-up: Nicola Sambo (voce, chitarra) – Dario Gentili (batteria) – Alessandro Quaglierini (basso) – Valerio Ianitto (synth) – Davide Morelli (fiati)

Tracklist:

  1. Lancio
  2. Argonauta
  3. Atmosfere nuove
  4. Milky way
  5. Nella rete
  6. L’incontro
  7. Sensi inversi
  8. Ruderi alieni
  9. Astropirati
  10. Tribù femi gu
  11. Tutto può cambiare
  12. Supernova (Parte I)
  13. Supernova (Parte II)

Links: FacebookSito Ufficiale

L’incontro – video

Argonauta – streaming

Suggestions

[amazon_enhanced asin=”B00II9QADG” container=”” container_class=”” price=”All” background_color=”FFFFFF” link_color=”000000″ text_color=”0000FF” /]

Ti potrebbe interessare...

IMG_5040

Sprecato – James Jonathan Clancy

La notte dell’anima non ha confini. Il castello del nostro Io più profondo non potrà …

Leave a Reply