Home / Recensioni / Album / Amphetamine Ballads – The Amazing Snakeheads

Amphetamine Ballads – The Amazing Snakeheads

amazing_snakeheads_the_amphetamine_ballads_0414Nei sobborghi di una coscienza alcolica, nel bel mezzo della notte che scova i nostri più maledetti vizi, tra i fumi di una nebbia malinconica sentiremo strisciare il serpente del rock più vero, più sudicio che mai. Con l’album Amphetamine Ballads gli scozzesi  The Amazing Snakeheads esordiscono maestosamente nella scia di quel modo di fare rock ‘n’ roll senza compromessi, proprio come una volta. La voce indiavolata di Dale Barclay suonerà come una lama di coltello che lacererà la vostra candida anima di uomo a una dimensione. Il sipario che si alzerà su Nighttime, sarà una danza brechtiana di morrisoniana memoria. Poi lo spirito di Lou Reed prenderà tra le braccia Tom Waits e si creeranno le ipnotiche atmosfere di Swamp Song. In piena attitudine Nirvana e Suicide  ci ritroveremo con Here It Comes Again.  Mentre in Flatling e Memories un ebbro sax ci ricorderà ancora una volta che i Morphine hanno scritto una pagina indimenticabile del rock. Le chitarre di questo trio sono maleducate e piene di stilemi classici del rock. Tutto il disco è infettato di Cramps e Nick Cave. C’è rock, garage, blues in oscurità celebrale. Amphetamine Ballads pur nascendo dal grande rispetto per la storia del rock non è derivativo e  risulta originale, ibrido ed affascinante.

Credits

Label: Domino records – 2014

Line-up: Dale Barclay, William Coombe e Jordon Hutchison.

Tracklist:

1. I’m a Vampire
2. Nighttime
3. Swamp Song
4. Here It Comes Again
5. Flatlining
6. Where Is My Knife?
7. Every Guy Wants To Be Her Baby
8. Memories
9. Heading For Heartbreak
10. Tiger By The Tail

Link: Facebook.

Nighttime – Video

Suggestions

Ti potrebbe interessare...

Motorpsycho - The all is one

The All is One – Motorpsycho

Dovevano andare oltre la formula base del trio i Motorpsycho per la lunghissima chiusura della …

Leave a Reply