Home / Recensioni / Album / To live alone in that long summer – Barzin

To live alone in that long summer – Barzin

I dettagli fanno la differenza. Dischi di cantautorato folk escono ogni mese… pochi riescono a realizzare album come Pink Moon di Nick Drake oppure O di Damien Rice. Come lo stesso Barzin afferma questo quarto lavoro è il disco che avrebbe sempre voluto registrare ed ha proprio ragione. Già il titolo proietta l’ascoltatore in un mood nostalgico di un’estate non intesa solo come stagione dei ricordi ma come il finto paese dei balocchi in cui non è ammessa la residenza per coloro che sentono e vedono il vero peso della vita. Fake It ’til you make It è il manifesto di questo sentirsi soli tra i rumori della città, sentirsi al buio tra luci di insegne ammicanti e cercando un perchè della vita… che forse c’è nell’incrociarsi con una lei. Gli arrangiamenti a volte di archi, a volte di fiati e di piano sono minimali e perfetti per creare atmosfere uniche. L’arpeggio di In the morning è un fiume di memoria.  L’ amore è qualcosa che riaffiora dai ricordi e diventa magico sogno in cui rituffarsi ogni volta come in Lazy Summer. To live alone in that long summer è brivido di parole e musica, una magia cantautorale che è già classico.

Credits

Label: Ghost records – 2014

Line-up: Barzin.

Tracklist:

1. All The While
2. Without Your Light
3. In The Dark You Can Love This Place
4. Stealing Beauty
5. Fake It ‘Til You Make It
6. In The Morning
7. You Were Made For All Of This
8. Lazy Summer
9. It’s Hard To Love Blindly
Link: Sito ufficiale.

All The While – Video

To live alone in that long summer – streaming Spotify

Suggestions

[amazon_enhanced asin=”B00HRNTQCG” container=”” container_class=”” price=”All” background_color=”FFFFFF” link_color=”000000″ text_color=”0000FF” /]

Ti potrebbe interessare...

ork_screamnasium

Screamnasium – O.R.k.

Veniamo da un periodo pandemico, costretti ad essere rintanati in quattro mura con la paura …

Leave a Reply